SHARE
I britannici Giles Scott (41( e Ed Wright (11) in poppa con 30 nodi alla Medal Race del Trofeo Sofia a Palma. Foto Deaves

Atene, Grecia- Mentre è impegnata a ricostruire una base di voti sufficiente a riconsiderare la scelta delle classi olimpiche per il 2024 (serve il 75 per cento dei voti al Council di World Sailing), la classe Finn si prepara a un grande Campionato Europeo ad Atene. Dal 10 al 18 maggio sono, infatti, ben 90 i Finn che regateranno all’Athens International Sailing Center. Inizialmente la regata doveva svolgersi a Marsala, ma i danni procurati dalle mareggiate dello scorso inverno nella cittadina della Sicilia Occidentale, hanno portato allo spostamento della regata ad Atene.

I britannici Giles Scott (41) e Ed Wright (11) in poppa con 30 nodi alla Medal Race del Trofeo Sofia a Palma. Foto Robert Deaves

Sono presenti tutti i migliori, a cominciare dal campione olimpico Giles Scott, al campione del mondo in carica l’ungherese Zsombor Berecz, all’argentino Facundo Olezza, al brasiliano Jorge Zarif, solo per citarne alcuni. Tutti superatleti di grande preparazione fisica e fisici scultorei che, dopo la scelta di World Sailing di sostituire il Finn con l’Offshore Mixed Keelboat, non avranno dopo Tokyo 2020 nessuna classe olimpica dove cimentarsi.

Per l’Italia regatano i giovani Federico Colaninno, reduce dal bel piazzamento alla World Cup di Genova, e Matteo Iovenitti, seguiti dal coach Giorgio Poggi.

http://2019.finneuropeans.org/entries/

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here