SHARE

Aregai– Con le due Medal Race disputate ieri si e’ concluso a Marina degli Aregai l’Europeo dei 470, disputato con l’organizzazione dello Yacht Club Sanremo.

Le prime ad aprire sono state le donne, con una partenza molto tirata, tanto da far registrare due equipaggi in anticipo sulla linea. Le francesi Camille Lecointre e Aloise Retornaz hanno subito preso la testa, controllando attentamente le rivali più pericolose, ossia le olandesi Afrodite Zegers/Lobke Berkhout e le polacche Agnieszka Skrzypulec e Jolanta Ogar, mentre le britanniche Hannah Mills e Eilidh McIntyre faticavano a
uscire dalla metà del gruppo. Alle spalle delle francesi, già medaglia di
bronzo ai giochi di Rio 2016, che hanno girato in testa tutte le boe del
percorso, si accendeva la lotta per le posizioni di rincalzo, con le
olandesi e le polacche a scambiarsi di posto. Finire seconde non è bastato
al duo Skrzypulec/Ogar, come non è bastato alle terze, le tedesche Nadine
Boehm/Ann-Christin Goliass per salire sul podio, mentre grazie a un miglior
punteggio acquisito nelle regate di flotta, Mills/McIntyre e
Zegers/Berkhout con un quarto e un quinto hanno ottenuto l’argento e il
bronzo.

Qualche minuto per dare modo alle donne di festeggiare e il Comitato di
regata ha iniziato la procedura di partenza per gli uomini, dove la
classifica era ancora più corta in termini di punti, con tutti e dieci i
team in grado di salire sul podio. I campioni mondiali e olimpici
australiani Mathew Belcher e Will Ryan entravano in finale con un vantaggio
di cinque punti sui secondi, i campioni europei in carica svedesi Anton
Dahlberg e Fredrik Bergstrom, con gli spagnoli Jordi Xammar/Nicolas
Rodriguez e i greci Greeks Panagiotis Mantis /Pavlos Kagialis, tutti molto
vicini e tutti seri contendenti a una medaglia.

Con un vento un poco più fresco, la partenza è stata molto intensa e tirata, con gli svedesi subito all’attacco in boa. Partenza dove gli austriaci David Bargher/Lukas Maehr
sono incappati in una penalità. Alla prima boa di bolina, una collisione
fra gli austriaci e i greci è costata una penalità anche ai medagliati di
bronzo di Rio 2016 Mantis/Kagialis, togliendo loro ogni possibilità di
chiudere nelle prime posizioni. Hanno invece dimostrato ottima velocità e
senso tattico i neozelandesi Paul Snow-Hansen/Daniel Willcox, vincitori
delle World Series di Genova, che ha permesso loro di chiudere al secondo
posto alle spalle di Belcher/Ryan. Ma il ritorno più emozionante della
medal race è stato quello realizzato dai francesi Kevin Peponnet/Jérémie
Mion, che pur essendo entrati al decimo posto in medal race, con il terzo
parziale sono riusciti ad assicurarsi il bronzo. Gli svedesi
Dahlberg/Bergstrom hanno chiuso quinti, un piazzamento che è valso loro il
secondo titolo europeo consecutivo, con gli spagnoli Xammar/Rodriguez
settimi e argento nel campionato. La regata open va a Belcher-Ryan.

Podio Europei 470

*Donne*

Oro – Camille Lecointre/Aloise Retornaz – FRA

Argento – Hannah Mills/Eilidh McIntyre – GBR

Bronzo – Afrodite Zegers/Lobke Berkhout – NED

*Uomini*

Oro – Anton Dahlberg/Fredrik Bergstrom – SWE

Argento – Jordi Xammar/Nicolas Rodriguez – ESP

Bronzo – Kevin Peponnet/Jérémie Mion – FRA

*Open maschile*

1 – Mathew Belcher/Will Ryan – AUS

2 – Anton Dahlberg/Fredrik Bergstrom – SWE

3 – Paul Snow-Hansen/Daniel Willcox – NZL

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here