SHARE
Come sempre, la Classe C é la piú numerosa ai Mondiali, e quest´anno é stata limitata a 50 partecipanti per permette alla direzione di regata di gestire adeguatamente il grande numero di regatanti sul campo di regata. Questa classe é stata campo di battaglia per gli esistenti production racer e racer/cruiser designs, ma anche alcuni custom designs introdotti negli ultimi anni, ed anche per quest´anno senza eccezione, saranno molti a seguire con particolare interesse i seguenti partecipanti:- Sugar di Ott Kikas timonata da Sandro Montefusco, equipaggio misto ed affiatato di Estoni ed Italiani che é salito sul podio in numerose edizioni precedenti del Campionato Europeo ORC (ex, Argento nel 2017 in Gdansk, Polonia, Argento nel 2016 in Porto Carras, Grecia, Argento nel 2015 in Parnu, Estonia, ed oro nel 2013 in Sandamn, Svezia) con un´imbarcazione nuova di zecca, l´Italia 11.98 progettata da Matteo Polli; - Katariina II di Aivar Tuulberg, Cossutti custom design, é un altro equipaggio di talenti Estoni ed Italiani, Campioni Europei ORC in carica, titolo che hanno anche guadagnato nel 2016 in Porto Carras. Secondo testimonianze alcune modifiche sono state eseguite alla loro barca durante lo scorso inverno per renderli ancora piú competitivi , a detta di molti questo equipaggio è uno dei contendenti al titolo; - L´Italia 9.98 Giulia di Rudolf Vrestal dalla Repubblica Ceca che dopo la lunga trasferta a Cipro per i Campionati Europei ORC dello scorso anno, ottenne un Argento nella classe C. Sulla scia di questo successo questo equipaggio vorrà ripetere questo risultato o addirittura migliorarlo qui a Sibenik.

Sibenik, Croazia- Sono 113 le barche provenienti da 17 nazioni per il Campionato
Mondiale ORC 2019 D-Marin, in programma la prossima settimana a Sebenico. L’evento si in Croazia, con i campi di regata posizionati ad ovest tra le vicine isole della costa Dalmata.

Dopo i controlli di stazza e il perfezionamento delle iscrizioni che si svolgeranno
tra Venerdí 31 e Domenica 2 di Giugno, la regata inizierá Lunedí 3 di Giugno con
la lunga d’altura che finirá Martedí 4 Giugno, seguita da due giorni di prove costiere
il Mercoledí 5 e il Giovedí 6 di Giugno. Venerdí 7 si svolgerá una breve prova d’altura
o una prova costiera. La regata si concluderá Sabato 8 di Giugno con un’ulteriore
prova costiera e con la cerimonia di premiazione la sera.

Il D Marin Mandalina a Sebenico.

Questa numerosa flotta verrá suddivisa in base alla lunghezza e alla velocitá in
differenti classi che competeranno in tre differenti titoli del Campionato Mondiale
ORC. La Classe A ha le più grandi e più veloci imbarcazioni di tutta la flotta con
14 equipaggi provenienti da 8 paesi diversi. Tra questi troviamo alcuni equipaggi
veterani che non sono estranei ai Campionati del Mondo in ORC come:

– Il TP 52 XIO di Marco Sarafini: medaglia d’oro al Campionato del Mondo 2013 ad
Ancona, medaglia d’argento l’anno seguente a Barcellona e nelle prime cinque classificate
nel Campionato Mondiale a Trieste nel 2017;

– Lo Scuderia 50 Altair 3 di Sandro Paniccia: questo equipaggio a Trieste perse
la medaglia di bronzo in uno straziante testa a testa in una regata dove le prime
quattro barche erano separate solamente da 4 punti …questo equipaggio è stato
uno dei primi a registrarsi per questa regata e sicuramente avrà desiderio di vendicare
quella sconfitta con un podio;

– Il TP52 di Roberto Monti Air is Blue: questo equipaggio ha regatato per anni con
il loro GP42 Airis nella MedCup, successivamente ha ottenuto una medaglia di Bronzo
ai Campionati Mondiali nel 2012 in Helsinki prima di cambiare la loro imbarcazione
con un Melges 32 modificato vincendo l’oro nella Classe C ai Campionati del Mondo
a Trieste. Il loro recente passaggio ad un TP52 per questa regata sarà una delle
cose più interessanti da osservare.

Nella Classe B la sfida non verrà solamente dall´elevato numero di ex campioni,
ma anche dalla dimensione della classe stessa: con 49 partecipanti provenienti da
10 paesi diversi e con una delle piú grandi affluenze mai registrate nella Classe
ORC ai Campionati Mondiali.
Alcune partecipazioni di rilievo che comprendono numerosi partecipanti al Campionato
del Mondo 2017 a Trieste:

– Lo Swan 42 Selene Alifax di Massimo de Campo, che vorrà migliorare il suo Argento
a Trieste con un Oro qui in Sibenik;

– L´M45 di Nadia Canalaz Horus, timonato da Furio Benussi, sarà un rivale da non
sottovalutare, battuto da Selene Alifax con soli 10 punti di distacco si accontentò
cosí di un terzo posto a Trieste;

– L´X-41 Nube di Diego Zanco timonato da Mate Arapov é uno dei piú forti equipaggi
Croati, finendo appena fuori dal podio con un 4° posto a Trieste;

– L´Arya 415 Give Me Five di Enrico D’Angelo timonato da Massimo Pagliarin con un
5° posto a Trieste, ma solamente in un tie-break con Nube;

– Il Grand Soleil 39 Morgan IV di Nicola de Gemmis, il cui equipaggio vinse la medaglia
di bronzo ai Campionati Europei ORC nel 2014 in Valencia, finendo terzo assoluto
l´anno scorso nel Campionato UVAI, potrebbe fare il decisivo salto di qualità staccandosi
dal resto del branco.

Come sempre, la Classe C é la piú numerosa ai Mondiali, e quest´anno é stata limitata a 50 partecipanti per permette alla direzione di regata di gestire adeguatamente il grande numero di regatanti sul campo di regata. Questa classe é stata campo di battaglia per gli esistenti production racer e racer/cruiser designs, ma anche alcuni custom designs introdotti negli ultimi anni, ed anche per quest´anno senza eccezione, saranno molti a seguire con particolare interesse i seguenti partecipanti:
Sugar di Ott Kikas timonata da Sandro Montefusco, equipaggio misto ed affiatato di Estoni ed Italiani che é salito sul podio in numerose edizioni precedenti del Campionato Europeo ORC (ex, Argento nel 2017 in Gdansk, Polonia, Argento nel 2016 in Porto Carras, Grecia, Argento nel 2015 in Parnu, Estonia, ed oro nel 2013 in Sandamn, Svezia) con un´imbarcazione nuova di zecca, l´Italia 11.98 progettata da Matteo Polli;
Katariina II di Aivar Tuulberg, Cossutti custom design, é un altro equipaggio di talenti Estoni ed Italiani, Campioni Europei ORC in carica, titolo che hanno anche guadagnato nel 2016 in Porto Carras. Secondo testimonianze alcune modifiche sono state eseguite alla loro barca durante lo scorso inverno per renderli ancora piú competitivi , a detta di molti questo equipaggio è uno dei contendenti al titolo;
L´Italia 9.98 Giulia di Rudolf Vrestal dalla Repubblica Ceca che dopo la lunga trasferta a Cipro per i Campionati Europei ORC dello scorso anno, ottenne un Argento nella classe C. Sulla scia di questo successo questo equipaggio vorrà ripetere questo risultato o addirittura migliorarlo qui a Sibenik.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here