SHARE
Bissaro-Frascari in volo con il loro Nacra 17. Foto Martinez

Marsiglia– Concluse oggi le regate di qualificazione per RS:X maschili e femminili, i Nacra 17, i 49er e i 49erFX, e l’Open Kiteboard, che domani disputeranno le Medal Race. ottime prove di Vittorio Bissaro e Maelle Frascari, a un passo dalla vittoria finale visto che affronteranno la regata finale a punteggio doppio con ben 16 punti di margine sui secondi, gli inglesi Gimson-Burnett. Tita-Banti iniziano la Medal da terzi.

Bissaro-Frascari in volo con il loro Nacra 17. Foto Martinez

16 atleti azzurri totali (4 singoli e 6 classi doppie) scenderanno in acqua domani per la Medal Race, che sarà trasmessa live sui canali Facebook e YouTube di World Sailing dalle 12.

Negli RS:X maschili e nei Nacra 17 la squadra italiana avrà ben tre team in gara.

Nelle tavole maschili Daniele Benedetti (SV Guardia di Finanza) è secondo dopo una giornata molto positiva in cui ha vinto l’ultima prova (3, 6, 1), il concittadino Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre) registra invece la giornata più difficile della settimana a causa anche di una rottura ed è quarto (12, 16, 4), ma pochi punti lo separano dagli atleti davanti a lui. Entra in Medal Race di un evento di World Cup Series per la prima volta, il ventenne Luca Di Tomassi (LNI Civitavecchia), è nono e la matematica non è dalla sua, ma la prestazione assume valore se si pensa al livello della flotta delle tavole olimpiche maschili presenti a Marsiglia.

Tre gli equipaggi anche nei Nacra 17, Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene) mantengono la testa della classifica con un primo ed un terzo posto di giornata ed un margine sufficiente a garantirgli già medaglia d’oro o d’argento, dietro di loro i britannici John Gimson e Anna Burnet, e salgono in terza posizione Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) che vincono l’ultima prova e sono 16esimi nella penultima. Anche Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (Compagnia della Vela Roma) sono tra i migliori 10 del catamarano olimpico, 9 e 8 i parziali odierni e molta soddisfazione per aver guadagnato il loro primo accesso alla Medal Race della coppa del mondo di vela per la prima volta.

Negli RS:X femminili Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza) chiude in bellezza le fasi di qualificazione con un quarto e un terzo posto che la lasciano in terza posizione non distante dalla britannica Saskia Sills, seconda, e dall’olandese Lillian de Geus, prima. Marta Maggetti (SV Guardia di Finanza) chiude la settimana di Marsiglia appena fuori Medal, in dodicesima posizione e Veronica Fanciulli (CS Aeronautica Militare) è 21esima.

Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (Marina Militare) sono settimi nei 49er (5, 7, 8) e se i leader spagnoli Federico e Arturo Alonso Tellechea hanno già vinto la medaglia d’oro perché hanno 27 punti di vantaggio sui secondi, il podio per l’equipaggio azzurro non è troppo lontano.

Negli skiff femminili Carlotta Omari e Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Soc.Triestina Vela) perdono una protesta e vengono squalificate dall’ultima prova, ma sono comunque quarte e i giochi sono ancora aperti. Sulla linea di partenza con loro domani ci saranno anche Francesca Bergamo e Alice Sinno (YC Adriaco/Marina Militare), seste con un quinto e un sesto di giornata.

Nei Kiteboard Alessio Brasili (CV Fiumicino) chiude la settimana in undicesima posizione e non accede per una manciata di punti alla Medal Race di domani a causa di un DNE inflittogli dalla giuria per violazione della Regola Fondamentale 2 (comportamento sportivo e fair play), che possiamo prevedere si giocherà tra i tre atleti francesi che sono stati in testa tutta settimana: Nicola Parlier, Theo de Ramencourt e Axel Mazella.

Per le altre classi oggi era un altro giorno di qualificazione, con i Laser e i Laser Radial che sono restati a terra, perché il loro campo più protetto era occupato dagli skiff, e si giocheranno domani le ultime carte, mentre i 470 maschile e femminile hanno svolto il programma.

Due ottavi posti per Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare), nei 470 maschili, che li fa risalire alla settima posizione in generale; un salto in avanti anche per Matteo Capurro e Matteo Puppo (YC Italiano) grazie ai parziali 10 e 13, sono dodicesimi.
Nelle ragazze chiudono con un quarto posto Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (Marina Militare/SV Guardia di Finanza), che con il precedente nono le lascia in ottava posizione, Elena Berta e Bianca Caruso (CS Aeronautica Militare/Marina Militare) scartano un 14esimo e registrano un ottavo e sono decime in generale.

Altre due prove per loro, i Laser e i Laser Radial, domani che decideranno chi potrà accedere alle Medal Race di domenica 9 giugno.

Nei Finn in testa il kiwi Andy Maloney.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here