SHARE

Miho Bay, Giappone- Prime prove valide oggi all’ILCA Mondiale Laser Standard in Giappone, valevole anche come qualificazione olimpica per altre cinque nazioni. Sono state disputate due prove con vento tra 5 e 7 nodi da tutte e tre le batterie in acqua. In regata 159 timonieri da 57 Paesi, a dimostrazione dell’enorme diffusione del Laser, se mai ce ne fosse bisogno.

Uno dei titoli mondiali piu’ difficili da conquistare, con un livello elevatissimo, vede iniziare in testa il croato Filip Jurisic (3-1), che precede il kiwi Gautrey e il francese Bernaz. Ottimo inizio dell’italiano Marco Gallo, tornato a regatare dopo lo stop per irregolarita’ di stazza alla deriva evidenziato alla World Cup di Genova. Il timopniere delle Fiamme Gialle ha vinto la prima prova nella batteria rossa, a cui ha fatto seguire un undicesimo nella seconda prova per un ottimo ottavo posto provvisorio nella classifica generale. Bene anche Nicolo’ Villa, 13esimo con un 11-4 nella batteria blu. 28.Gianmarco Planchesteiner (19-8). 42.Giacomo Musone (29-5). Giovanni Coccoluto e’ 72esimo (17-33).

Brutto inizio per il campione uscente, il cirpiota Pavlos Kontides, solo 111esimo dopo un 18-bfd.

Sua Maesta’ Robert Scheidt, cinque volte medaglia olimpica e nove volte Mondiale Laser, inizia con un 27-3 che lo collacano in 32esima posizione. Scheidt insegue la sua settima partecipazione olimpica a 46 anni d’eta’, dopo che a Rio 2016 vide sfumare la sua sesta medaglia olimpica per un solo punto dal bronzo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here