SHARE

Cadice, Spagna- Sono in corso da ieri a Cadice le regate del Para World Sailing Championships 2019. Ad ospitare l’evento è una location molto suggestiva, Puerto Sherry, un magnifico porto turistico situato nella baia di Cadice, a El Puerto de Santa María. BUon esordio dei velisti italiani.

Quasi 100 velisti provenienti da 28 nazioni sono pronti ad affrontarsi nelle acque della Baia di Cadice, in Spagna fino a domenica 7 luglio, giorno in cui si disputeranno le Medal Race delle 4 classi in gara – 2.4mR, Hansa 303 maschile e femminile e la RS Venture Connect.

Il 2018 è l’anno di esordio ai Campionati del Mondo della flotta di RS Venture Connect che si ripresenta quest’anno con 10 squadre in lizza. Da tenere d’occhio i britannici Will Street con Johnny Currell, medaglia d’oro a Sheboygan nel 2018; gli spagnoli Gabriel Barroso de Maria con Enrique Vives e i canadesi John McRoberts con Scott Lutes.

Gli equipaggi azzurri sono tra le squadre new entry del 2019; è presente in Spagna il duo Paralimpico italiano Marco Gualandris (ADV Alto Sebino) e Fabrizio Olmi (LNI Milano), che però navigheranno rispettivamente con Emiliano Giampietro (YC Punta Ala) e Davide Di Maria (SC Garda Salò).

La flotta maschile degli Hansa 303 è la più numerosa della competizione, con 37 velisti iscritti che correranno in una flotta divisa e le prime 10 imbarcazioni avanzeranno poi verso la Medal Race.

Tra gli atleti più altisonanti ci sono l’australiano Chris Symonds, i polacchi Wademar Wozniak e Piotr Cichocki della Polonia, il trio brasiliano Herivelton Ferreira, Jose Matias Goncalves de Abreu e Antonio Marcos do Carmo e lo spagnolo Sergio Roig.

Dodici sono le atlete della classe femminile Hansa 303, con tutto il podio dello scorso anno rappresentato e pronto a battersi per ripetersi – si tratta della spagnola Violeta del Reino, della brasiliana Ana Paula Marques e dell’australiana Genevieve Wickham. In questa classe si classificano alla Medal Race le prime 6.

La classe 2.4mR è l’unica che non presenta il campione del 2018. Tra gli atleti però, sono presenti personaggi di spicco, come il francese Damien Seguin, oro ad Atene nel 2004, Rio 2006 e argento a Pechino 2008; il norvegese Bjørnar Erikstad e l’azzurro Antonio Squizzato (SC Garda Salò), che ha recentemente vinto il titolo EUROSAF e il canadese Jackie Gay. Come per la flotta Hansa 303 maschile, la classe 2.4mR terrà una Medal Race finale per i primi 10 concorrenti.

I risultati della prima giornata:

Cinque le prove disputate oggi dagli equipaggi della classe RS Venture. Giornata particolarmente positiva per gli italiani che si piazzano in prima con 2, 1, 1, 1, 1, Fabrizio Olmi (LNI Milano) e Davide Di Maria (SC Garda Salò) e terzi con 2, 2, 1, 1, 2 Marco Gualandris (ADV Alto Sebino) ed Emiliano Giampietro (YC Punta Ala). Tra loro, in seconda posizione i canadesi John McRoberts e Scott Lutes.

Nella classe 2.4mR, al termine delle tre prove di oggi, l’azzurro Antonio Squizzato (SC Garda Saló) è secondo con 2, 3 e 3 come risultati alle spalle del francese Damien Seguin e davanti allo spagnolo Arturo Montes.

Nessun italiano nelle altre due classi in gara, Hansa 303 maschili e Hansa 303 femminili. Nella prima comanda la classifica il polacco Piotr Cichocki seguito dal francese Edouard Champault e dall’australiano Christopher Symonds.
Nella seconda è prima la turca Miray Ulas, seconda la spagnola Violeta Del Reino e terza l’australiana Alison Kathryn Weatherly.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here