SHARE

Enoshima, Giappone– Ancora vento forte e mare formato nella prima tappa di Hempel World Cup Series 2020. Per questo motivo Nacra 17 e 49er FX non hanno regatato, i 49er sono rientrati dopo una sola prova, ma il resto degli equipaggi nelle classi tattiche e marine ha portato a termine il programma tra onde battenti e venti oltre i 25 nodi da sud-ovest.

 

Oggi rappresentava l’ultimo giorno di qualificazione per le flotte ‘veloci’, e i migliori dieci equipaggi di ognuna saranno domani impegnati nelle Medal Race. Gli unici italiani in partenza nell’ultima prova a punteggio doppio saranno Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) nei Nacra 17: partono in quarta posizione, ma gli equipaggi si trovano tutti molto vicini coi punti, avendo disputato solo cinque delle 12 prove previste della serie. Lorenzo Bressani e Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare) chiudono quindi questa tappa di HWCS in 13esima posizione e Vittorio Bissaro con Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene) sono ventesimi.

Per la squadra italiana oggi è stata una grande giornata nel 470 femminile, dove, entrambe le prove disputate sono state vinte da un equipaggio azzurro: le nostre Elena Berta e Bianca Caruso (GS Aeronautica Militare/Marina Militare) sono in testa alla classifica generale con i parziali 1, 5 e Benedetta Di Salle con Alessandra Dubbini (Marina Militare/SV Guardia di Finanza) sono quarte con un secondo ed un primo posto, e sono quindi le migliori di giornata. Con Berta/Caruso sul podio ci sono le australiane Nia Jerwood/Monique de Vries e terze le spagnole Silvia Mas Depares/Patricia Cantero Reina ad un solo punto dalle azzurre Di Salle/Dubbini. Domani il Comitato proverà a far disputare tre prove per concludere la serie.

Anche sul fronte maschile del doppio olimpico, Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) vincono una prova, la prima, poi seguita da una bandiera nera: sono settimi overall. Matteo Capurro e Matteo Puppo (YC Italiano) scartano un 27 e poi scrivono 10 e sono 16esimi. Tre prove anche per loro sono in programma domani, con la testa della classifica che resta saldamente nelle mani degli australiani Matthew Belcher/William Ryan, seguiti dagli spagnoli Jordi Xammar Hernandez/Nicolas Rodriguez Garcia-Paz.

Due prove per i Laser Radial: Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) parte con un 13 e poi scarta il 47, Carolina Albano (RYCC Savoia) scarta un 39 e poi fa 27, mentre per Francesca Frazza (FV Peschiera) sono un 46 ed un 39. Sono rispettivamente 23esima, 32esima e 48esima nella classifica generale che vede sul podio temporaneo la belga Emma Plasschaert, con la danese Anne-Marie Rindom e la britannica Alison Young.

Per Maria Ottavia Raggio e Jana Germani (CV La Spezia/Sirena CN Triestino) non ci sarà la Medal Race domani nel 49er FX, e terminano la trasferta giapponese in 27esima posizione dopo una giornata a terra. Confermato il podio di ieri con le olandesi Annemiek Bekkering/Annette Duez, seguite dalle francesi Julie Bossard/Aude Compan e dalle danesi Anne-Julie Schütt/Iben Nielsby Christensen.

Domani, 31 agosto, le Medal Race inizieranno alle 12 ora locale (le 5 del mattino in Italia) con la diretta sul canale YouTube di World Sailing, contemporaneamente le altre classi proseguiranno con la serie delle qualificazioni cui seguiranno le Medal Race domenica 1 settembre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here