SHARE

Lorient, Francia- Prosegue la preparazione di Giancarlo Pedote con il suo Imoca 60 Prysmian alla prossima Transat Jacques Vabre. Dopo aver partecipato alle gare di velocità di ieri, i concorrenti del Défi Azimut sono in partenza per la gara clou dell’evento: un percorso di 665 miglia a forma di triangolo, con partenza e arrivo a Lorient, che porterà Giancarlo Pedote e il suo co-equipier Anthony Marchand – Groupe ROYER e gli altri partecipanti attraverso il Golfo di Biscaglia fino al Bacino di Arcachon e verso un waypoint a ovest di Brittany Point. Domenica infine sarà in programma il tour de Groix, regata n equipaggio.

Dopo il nono posto al Tour de Bretagne con il Figarò di Marchand, Pedote ritorna al ruolo di skipper sul suo Prysmian. Per la regata di domenica in equipaggio, Pedote e Marchand saranno affiancati da Paolo Bordogna e dalla media-woman, la sempre più creativa Martina Orsini.

“Dovrebbe essere una regata abbastanza veloce, perché è previsto un forte vento da nord-est su tutto il percorso prima di rallentare alla fine, mentre ci si dirige verso sud. Ci aspetta una prova piuttosto completa, con andature di bolina, lasco e poppa. Per Anthony e per me l’obiettivo sarà partire bene, applicarci alle manovre, cercare di raggiungere rapidamente le velocità target dell’imbarcazione per rimanere nel pacchetto. Non c’è modo di provare opzioni estreme. A 40 giorni dall’inizio della Transat Jacques Vabre, quello che vogliamo è approfittare dell’opportunità di calibrarci in velocità rispetto alla concorrenza, cioè alle barche della stessa generazione della nostra”, ha detto lo skipper di Prysmian Group. ETA sabato a mezzogiorno.

Con Giancarlo e Anthony, il team Prysmian Ocean Racing, Electriciens sans frontières, Helly Hansen e Gottifredi Maffioli.

Il video della partenza:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here