SHARE

Salvador de Bahia, Brasile– Apivia di Charlie Dalin e Yann Elies dirige alla massima velocita’ verso l’arrivo della Transat Jacques Vabre a Bahia, distante ancora 644 miglia alle 12 CET di oggi. L’Imoca 60 foiler francese e’ atteso a Bahia tra 48 ore alle attuali medie. Enorme, ben 234 miglia, il solco scavato da Apivia sugli immediati inseguitori, Banque Populaire e PRB.

Buon umore e soddisfazione a bordo di Apivia, lanciata verso Bahia

La trappola delle calme equatoriali e’ costata carissima a Charal, precipitato addirittura in sesta posizione a 292 miglia da Apivia. Un’enormita’ se si pensa che all’ingresso nei doldrums, Charal aveva un vantaggio di una cinquantina di miglia su Apivia. Il passaggio piu’ orientale di Apivia e del gruppo centrale di Imoca inseguitori e’ costato caro a Charal e a chi, tra cui Prysmian Group di Giancarlo Pedote, ha invece optato per un passaggio piu’ occidentale. Charal e’ entrato nell’Aliseo di sud est e puo’ adesso spingere al massimo i suoi foil per cercare di ottene almeno un piazzamento sul podio.

Prysmian Group e’ dato in 16esima posizione, a 476 miglia. Pedote e Marchand stanno iniziando a sentire i benefici dell’Aliseo, con la velocita’ che finalmente riaumenta a doppia cifra dopo il passaggio dai doldrums, mai come questa volta decisivi.

Hugo Boss di Alex Thomson e Neal McDonald e’ intanto arrivato in sicurezza a Mindelo, Capo Verde, dopo il ritiro.

Si segnala intanto la vittoria di Groupe GCA di Lamire-Carpentier nei Multi 50, arrivati a Bahia alle 5:49 CET di oggi.

Tra i Class 40 Credit Mutuelle di Ian Lipinski e’ saldo al comando e si trova nei doldrums.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here