SHARE

Las Palmas de Gran Canaria– I pontili del Muelle Deportivo di Las Palmas de Gran Canaria sono un ribollire di attivita’ che neanche l’Arsenale de’ Veneziani. Chi fa cambusa, chi rinforza il rig, chi pulisce la coperta. L’Atlantico alla portata di tutti si materializza qui anche quest’anno. A tre giorni dalla partenza dell’ARC 2019, le 192 barche che domenica salperanno per le 2.700 miglia di Atlantico fino a Saint Lucia sono alle prese con gli ultimi preparativi. Tra queste c’e’ anche Duffy, il Dufour 34e di Enrico Calvi, volto conosciuto dell’altura offeshore italiana che e’ il primo armatore tricolore che incontriamo per questa edizione dell’Atlantic Rally for Cruisers.

Duffy a Las Palmas. Foto Delfina Vicente Santiago

L’anima di Duffy e’ chiaramente agonistica, facendo parte della classe Racing come barca piu’ piccola tra quante regateranno in IRC nell’ambito del piu’ tranquillo Rally della classe Cruising. Duffy e’ in Racing, al pari del 32 metri Ulisse di Patrizio Bertelli con il suo equipaggio da America’s Cup e del Mylius 60 Fra Diavolo di Giulio Gatti e Vincenzo Addessi, due barca italiane che impreziosiscono quest’anno la qualita’ della classe regata all’ARC. “Un bello stimolo per mettercela tutta”, ci dice sorridendo Calvi, un veterano della vela d’altura in Mediterraneo. Trapiantato da una cinquantina d’anni a Napoli, Calvi e il suo equipaggio regatano per la LNI Pozzuoli, che non mancano di salutare in questa video intervista.

Dopo l’ARC, Duffy sara’ all’Antigua Sailing Week, sogno infranto quattro anni fa quando che Duffy disalbero’ tre giorni dopo la partenza dell’ARC 2015. Stavolta su Duffy ci riprovano e tanto per aver prudenza hanno aggiunto delle sartie volanti non strutturali all’albero… della serie “meglio aver paura che buscarne”.

Enrico Calvi. Foto Delfina Vicente Santiago

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here