SHARE

Sydney, Australia- La grande festa della Rolex Sydney Hobart e’ pronta a scattare dalla Baia di Sydney. Il 26 dicembre, Boxing Day nella cultura anglosassone, l’edizione numero 75 della durissima e iconica classica australe prende il via da Sydney per le concuete 628 miglia fino a Hobart, in Tasmania, dopo aver attraversato lo Stretto di Bass. L’intera Australia si ferma per assistere alla diretta TV, con migliaia di spettatori che passano la giornata sulle scogliere di Sydney, tra infiniti barbecue, per assistere alla partenza. Centinaia le barche in acqua, con incontri e incroci ravvicinati in partenza tra gli scafi in regata e le barche situate appena fuori dai limiti delle boe.

WILD OATS XI, Sail n: AUS10001, Bow n: XI, Owner: The Oatley Family, Country: NSW, Division: IRC & ORCi, Design: Reichel Pugh 100

Quest’anno sono ben 157 gli yacht iscritti all’edizione numero 75 organizzata dal Cruising Yacht Club of Australia. Tra questi vi sono cinque supermaxi da 100 piedi, che si contenderanno gli ambitissimi line honour. Ben piu’ ampio il lotto dei pretendenti alla vittoria overall in handicap IRC, che assegna la prestigiosa Tattersall’s Cup. Quest’anno non vi sono barche italiane iscritte.

Dopo una serie di lavori e una corsa contro il tempo ce l’ha fatta anche Wild Oats XI, plurivincitore in reale della regata (nove successi), che lo scorso anno prevalse nelle ultime miglia nel fiume Derwent dopo un recupero su Black Jack, Comanche e Infotrack. Il R/P 100 della famiglia Oatley, skipper Mark Richards, se la vedra’ per i line honour con lo stesso Comanche, ora armato da Jim Cooney e Samantha Grant, con l’altro Reichel Pugh 100 Black Jack, si tratta dell’Ex Alfa Romeo ora armato per lo Yacht Club de Monaco da Peter Harburg, con Mark Bredford skipper e Brad Butterworth tattico. Da seguire anche Info Track, il Juan Kouyoumdjian 100 di Christian Beck, con Chris Nicholson a bordo, e il Dovell 100 SHK Scallywag di Huang Lee (Hong Kong) con David Witt skipper.

Qui la lista completa degli iscritti, tra gui figura anche il Mylius 50 francese Daguet e diverse barche sotto i 40 piedi, tra cui ben quattro Sun Fast 3600. Barca piu’ piccola e’ il nove metri Take Five dell’armatore della Tasmania Ian Gannon.

Il record della regata e’ di 1g 9h 15m 24s stabilito da LDV Comanche nel 2017, anno della celebre penalizzazione di un’ora per una protesta a Wild Oats XI che le costo’ line honour e record.

Race Start

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here