SHARE
LDV COMANCHE, Sail n: 12358, Bow n: 58, Owner: Jim Cooney, Country: NZL , Division: IRC, Design: Guillaume Verdier & Vplp

Sydney– Battaglia annunciata a cinque per i line honour alla 75esima Rolex Sydney Hobart, che scatta alle 13 ora locale del 26 dicembre in Australia (le 3 del mattino CET in Italia). La previsione per la partenza dell’iconica classica australe è per un vento da nord nord est sui 15 nodi, a cui dovrebbe seguire un vento da sud. Il che significa partenza in bolina in uscita dalla Baia e prime miglia alle portanti lungo la costa del Nuovo Galles del Sud, a cui seguirà una nuova bolina. Ciò annulla praticamente le possibilità di battere il record della regata, che appartiene a Comanche dall’edizione 2017, vinta dopo la penalizzazione di un’ora inflitta a Wild Oats XI. Un nuovo flusso da nord dovrebbe poi avvantaggiare le barche medio-piccole nella classifica overall in tempo compensato.

I cinque skipper dei supermaxi in lotta per i line honour

Dopo l’incredibile finale del 2018, con ben quattro supermaxi che navigarono a vista nelle ultime miglia, risalendo il fiume Derwent fino all’arrivo a Hobart, capitale della Tasmania, anche quest’anno la lotta tra i 100 piedi sarà accesissima. Anche se la vittoria overall è quella in handicap IRC, che assegna l’ambitissima Tattersall Cup, è noto come i line honour, ovvero la prima posizione in tempo reale, siano inseguiti con bramosia dagli armatori, soprattutto per il ritorno mediatico che tale successo comporta.

A contendersi la prima posizione in tempo reale sarà quindi il solito Wild Oats XI, vincitore in nove occasioni tra cui quella dell’anno scorso. Il 100 piedi Wild Oats XI è appena uscito dal cantiere, dove ha effettuato le riparazioni all’albero e alla coperta dopo un’avaria incorsa durante una regata (la Cabbage Tree Island Race) lo scorso 8 novembre. Il supermaxi della famiglia Oatley, con Mark Richards skipper, se la dovrà vedere proprio con Comanche di Jim Cooney e Samantha Grant.

LDV COMANCHE, Sail n: 12358, Bow n: 58, Owner: Jim Cooney, Country: NZL , Division: IRC, Design: Guillaume Verdier & Vplp
INFOTRACK, Sail n: SYD1000, Bow n: IT1, Owner: Christian Beck, Country: NSW, Division: IRC, Design: Juan K 100 Custom

C’è poi Black Jack, il R/P 100 piedi di Peter Harburg che regata quest’anno per il guidone dello Yacht Club de Monaco. Black Jack (è l’ex Alfa Romeo) finì secondo lo scorso anno, a pochissima distanza da Wild Oats XI. Da seguire anche InfoTrack, il Christian Beck con il veterano della Volvo Ocean Race e iridato 49er Chris Nicholson come skipper. Pari lunghezza dei rivali, il Juan K. 100 InfoTrack paga qualcosa in dislocamento, anche se Nicholson si è detto convinto di poter lottare per i line honour. Quinto supermaxi in regata è il Dovell 100 SHK Scallywag di Huang Lee (Hong Kong) con David Witt skipper.

WILD OATS XI, Sail n: AUS10001, Bow n: XI, Owner: The Oatley Family, Country: NSW, Division: IRC & ORCi, Design: Reichel Pugh 100

Cinque supermaxi, tre australiani, uno di Monaco e uno di Hong Kong. Sarà una lotta appassionante, anche se la vittoria overall andranno probabilmente a un race della fascia da 40 a 60 piedi.

Per seguire la regata: rolexsydneyhobart.com/tracker

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here