SHARE
Ichiban diretto verso Tasman Island. Foto Borlenghi

Hobart– E’ Ichi Ban il vincitore overall in handicap della 75esima Rolex Sydney Hobart. Il Botin 52 di Matt Allen non può essere più superato nella classifica in compensato dalle barche che sono ancora in regata nella serata di domenica 29 dicembre. Per Ichi Ban si tratta della seconda Tattersall Cup dopo quella del 2017. Il Tp52 del club di casa, il Cruising Yacht Club of Australia, è uno dei racer di punta nell’offshore australiano, sempre tra i pretendenti alla massimo vittoria alla classicissima australe.

Ichiban diretto verso Tasman Island. Foto Borlenghi

Ichi Ban, che aveva concluso la regata in undicesima posizione in tempo reale dopo 2 giorni 6 ore 18 minuti e 5 secondi, batte nella overall IRC l’altro Tp52 Gweilo e il Farr 52 Quest. Tre Tp52, quindi, sul podio overall della Hobart. Da notare che Quest ha vinto una protesta contro Envy Scooters, penalizzato di due ore dalla Giuria e di conseguenza uscito dal podio a favore dello stesso Quest.

Da segnalare anche l’episodio curioso capitato a Scallywag, che ha urtato uno squalo con la chiglia, tanto da dover fermarsi e ammainare le vele per liberare il povero animale, ormai morto, dalla chiglia del supermaxi di Honk Kong. La manovra è costata a Scallywag circa 4 miglia e la possibilità di proseguire la lotta per un posto sul podio in tempo reale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here