SHARE
Il Molo Ichnusa a Cagliari, sede della base di Luna Rossa Prada Pirelli

Cagliari– Si potranno svolgere le attesissime AC World Series in programma a Cagliari dal 23 al 26 aprile prossimi? La portata dell’evento, che segnerebbe la prima volta assoluta in regata dei nuovi AC75 in vista della 36th America’s Cup, stava facendo registrare un rapido full booking a Cagliari. D’altra parte la ben più urgente gestione dell’emergenza Coronavirus, con il DPCM che blocca fino al 3 aprile tutto il Sistema Italia, obbliga a prendere decisioni che un evento velico, per quanto importante, non può che seguire.

Il Molo Ichnusa a Cagliari, sede della base di Luna Rossa Prada Pirelli

Le prossime due settimane, quando si potranno vedere gli effetti concreti delle misure prese dal Governo sulla curva di crescita del COVID-19, saranno decisive. In caso di diminuzione del contagio, e conseguente appiattimento e poi decremento della “campana” dei casi, l’evento di Cagliari potrebbe ancora essere disputato. In caso contrario sarà annullato, ma a quel punto vi saranno ben altre priorità.

A questo link uno dei migliori studi analitici dell’emergenza, con tutti i dati scientifici, pubblicato dal principale quotidiano spagnolo El Pais.

Il Challenger of Record 36 (COR 36), ovvero l’organizzatore degli eventi che precedono la 36th America’s Cup, sembra comportarsi in quest’ottica. La sua ultima comunicazione del 10 marzo, infatti, recita così:

“Il COR 36 sta monitorando nel dettaglio gli sviluppi riguardanti la crisi Coronavirus e ogni suo potenziale impatto sulle AC World Series Sardegna – la regata di Cagliari in programma dal 23 al 26 aprile 2020.
In questo momento non ci sono elementi che proibiscano che le ACWS Cagliari-Sardegna possano svolgersi nelle date previste (23-26 aprile), dato che il Decreto Legge del Governo Italiano sulla sospensione delle attività/eventi sportivi scade il 3 di aprile.
Ogni ulteriore aggiornamento dal COR36 riguardante le ACWS Sardegna-Cagliari sarà pubblicato sul sito dell’America’s Cup”.

Quindi, traducendo, il comunicato espone opportunamente e senza allarmismi un’attesa dei risultati pratici del DPCM del 9 marzo con valutazione decisionale rimandata a fine marzo. Tutto, con probabilità, dipenderà dall’efficacia scientifica delle misure prese dal Governo e, ancor più, dalla ricezione civica che il Paese Italia sta facendo delle stesse. Dopo un fine settimana di fughe da Milano, apertura delle seconde case al Centro-Sud, e sottovalutazione in alcuni casi delle misure di prossimità, il Paese sembra aver preso i corretti comportamenti. I risultati potrebbero arrivare presto, facendo diminuire l’unico dato essenziale, quello dei nuovi casi, l’indice di diffusione (R/0) e la conseguente decrescita della curva, con possibilità di non ingolfare i reparti ospedalieri in prima linea dall’inizio della crisi. Una volta in possesso di tali dati, il Governo potrà prendere le opportune decisioni.

 

Luna Rossa in azione a Cagliari. Foto Luna Rossa Prada Pirelli

Tornando alla vela, relativizzando il tema, la questione, riportata in modo un po’ ansioso anche dalla stampa neozelandese, ha evidenziato una volta di più i non buoni rapporti attuali tra il challenger of record Luna Rossa Prada Pirelli e il defender Emirates Team New Zealand. ETNZ ha confermato di non essere stato coinvolto in nessun meeting con il COR36 nella giornata di oggi, mentre invece si sarebbero incontrati i tre sfidanti: il CoR Luna Rossa, INEO Team UK e American Magic.
I litigi, ordinaria amministrazione man mano che la Coppa America si avvicina, avevano già riguardano la questione dei limiti di vento per l’America’s Cup Match, questione risolta poi da un’accordo dell’ultimo momento, e quella della clausola di riservatezza in cui l’Arbitration Panel ha poi dato ragione al defender ETNZ sulla legittimità delle sue dichiarazioni ai media.

Da Cagliari giunge conferma che INEOS Team UK e Luna Rossa stanno continuando le loro sessioni, nel rispetto delle norme prescritte. American Magic continua ad attendere notizie per inviare il suo AC75 in Sardegna e ha pubblicato oggi questo nuovo video dei test a Pensacola:

Emirates Team New Zealand dopo il transito del suo AC75 Te Aihe da Singapore e la pubblicazione il 7 marzo del video di “UN anno alla prima regata della Coppa America”, per ora tace.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here