SHARE

Genova– La FIV ha inviato a tutti i circoli italiani il prospetto con il Piano degli Interventi a sostegno delle Associazioni sportive per l’emergenza COVID-19. Il piano di 535.000 euro totali prevede una serie d’interventi, che potete vedere nella tabella.

Contributi per la Scuola Vela (materiale e 4 euro ogni tessera fatta nell’estate 2020), 100 euro per acquisti prodotti di sanificazione, contributi per le regate e quote iscrizione ridotte per i prossimi Campionati Nazionali.

Qui il PDF.
Interventi a sostegno delle Associazioni affiliate e Tesserati per COVID19

Ricordiamo che sono attese entro il 4 maggio delle interpretazioni sul DPCM del 26 aprile per quanto riguarda l’attività sportiva-motoria individuale. La pratica della vela e del windsurf individuale è stata inserita tra le discipline a rischio praticamente nullo nel rapporto curato per il CONI dal Politecnico di Torino, che è stato fornito al Ministrero delle Politiche Giovanili e dello Sport.

Resta da chiarire, fatto salvo l’ovvio mantenimento del distanziamento sociale:
Si potrà spostarsi da Comune a Comune, all’interno della stessa regione, per praticare attività sportivo-motoria, e quindi anche uscire da soli in deriva?

Come comportarsi con i circoli, che sono ancora chiusi almeno fino al 18 maggio, non essendo compresi tra le attività codice ATECO che riapriranno iul 4 maggio?

Come trattare eventuali ordinanze delle autorità marittime o dei Comuni più restrittive sulla navigazione?

L’esatto limite dell’attività sportivo-motoria individuale, autorizzata, rispetto a quella ludico-ricreativa, ancora non autorizzata?

In pratica un’uscita in Laser o Finn sarebbe possibile, come attività sportiva individuale, mentre un’uscita in cabinato a scopo ricreativo non sarebbe possibile?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here