SHARE

Genova– Bravo presidente Francesco Ettorre. La conferenza web del presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre ha chiarito tutti i punti principali della ripresa dell’attività velica in Italia: allenamenti, scuola vela, eventi agonistici, apertura circoli e molto altro. E ha dato fiducia e qualche certezza in più a migliaia di velisti italiani. Il tutto con informazioni per quanto possibile certe, da leggere.

IL replay della Conferenza stampa

Ettorre ha confermato quanto aveva già anticipato nelle settimane scorse in circolari inviate alle Zone, ai circoli italiani e in due interviste a questa testata.
Il presidente FIV ha chiarito nelle risposte ai media intervenuti e agli oltre mille velisti collegati sui social della Federvela che ogni passo deve seguire logicamente quanto stabilito dai DPCM del Governo.

Per cui le scadenze della Fase 2, prima parte, vanno dal 4 al 17 maggio, e poi proseguiranno dal 18 alla fine di maggio con la seconda parte che comprenderà anche la riapertura dei circoli velici.

In sintesi, e per chiarire ai moolti lettori i punti più richiesti, che ovviamente riguardano soprattutto la possibilità di tornare a fare attività:

Allenamenti
Domani uscirà la liosta degli atleti d’interesse nazionale che potranno riprendere subito ad allenarsi nella propria regione, usufruendo degli spazi all’aperto dei circoli dove hanno le loro barche.
Dal 18 maggio torneranno ad allenarsi tutti gli altri atleti delle classi giovanili e seniores tesserati FIV su derive singole o doppi, windsurf e kite.

Apertura Circoli
I circoli sportivi restano chiusi fino al 17 maggio, il prossimo DPCM li dovrebbe far riaprire il 18 maggio. In queste due settimane i dirigenti potranno predisporre le procedure e i protocolli inviati dalla FIV per la gestione dei locali.

Uscite sportivo-motorie dei singoli velisti
Non sono di competenza della FIV, ma ricadono sotto le Ordinanze delle Regioni e delle Autorità Marittime.
Il DPCM ha reso possibile l’uscita in deriva individuale (Laser, Finn, Sunfish e altre) per i maggiorenni tesserati, ma occorre verificare se le Regioni (Toscana, Sicilia, Marche, Lombardia, Veneto, Abruzzo, Sardegna lo hanno concesso) abbiamo dato l’autorizzazione e se non sussistano divieti alla navigazione da parte delle Autorità Marittime locali o dei Comuni.
Ogni caso è diverso e, in ogni modo, occorre verificare se è possibile l’accesso agli spazi aperti dei parcheggi barche o delle banchine sociali, perché, ripetiamo, gli spazi chiusi o recintati dei circoli sono chiusi fino al 17 maggio, salvo diverse ordinanze come nel caso della Scilia.
In alcuni casi è stata autorizzata anche l’uscita in cabinato da soli o in due (con un componente del proprio nucleo famigliare).

Regate
Se ne parlerà dalla fine di giugno per iniziare a svolgere attività Zonale da luglio in poi. I Campionati Nazionali Giovanili in singolo (Cagliari) e in doppio (Dervio) si faranno con modifiche logistiche. Il CICO di Follonica è confermato.
Più complessa la situazione per l’Altura, sottoposta a diverse problematiche per il rispetto del distanziamento sociale. Sono nallo studio delle soluzioni per riprendere l’attività dalla fine di agosto con prescrizioni specifiche.
Le regate internazionali previste in Italia sono state tutte ricollocate nel 2021 o cancellate.

Aiuti ai circoli
Ettorre ha confermato lo stanziamento dei 535.000 euro da parte della FIV, con fondi propri, come da documento inviato la scorsa settimana. Nel dettaglio:
180.000 euro per sovvenzioni alle scuole vela
120.000 euro per supporto ai circoli
Riduzione delle quote d’iscrizione ai Campionati e per la gestione degli UdR.
Ritorno ai circoli di una quota per ogni tessera scuola vela fatta nel 2020.
Fornitura di materiali per la scuola vela, anche in accordo con dei fornitori specifici.
Rilancio dell’appeal della vela con una campagna promozionale per la riapertura delle scuole vela da fine giugno.

Olimpiadi
Se non si dovessero svolgere nel 2021 satrebbe sicuramente cancellate. Le qualificazioni residue saranno riprogrammate con eventi ancora da definire.
La selezione su osservazione della squadra azzurra ovviamente si prolungherà durante fine 2020-inizio 2021.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here