SHARE

Uluburun, Turchia- Quanto è iniziata la navigazione in Mediterraneo? L’archeologia subacquea consente di ricostruire le prime rotte di quei popoli rivieraschi che ben presto trasformarono il Mediterraneo in un crocevia di commerci e incontri tra popoli, ben più profondo e radicato di quanto le vicende della grande storia farebbero supporre. Un affresco, mirabilmente ricostruito da Fernand Braudel e Predrag Matvejevic in saggi monumentali, che costituisce ancora oggi la radice delle civiltà occidentali.

Un’interessante ricostruzione della storia della navigazione mediterranea è l’oggetto dell’inizi89ativa di La Nave di Carta, che ha pubblicato una serie di video lezioni tenute dall’archeologo subacqueo Stefano Medas.

La serie parte dal relitto di Uluburun (Turchia), uno dei più antichi del Mediterraneo questo racconto alla scoperta delle origini della navigazione nel Mare Nostrum. Dal Neolitico, lungo le rotte dell’ossidiana, all’età arcaica seguendo la colonizzazione fenicia e greca Stefano Medas ricostruisce la nascita degli interscambi mediterranei visti dalla parte del mare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here