SHARE

Genova– Altri contributi per i circoli velici italiani e gli istruttori di vela saltuari. Lo ha deciso, e dettagliato il Consiglio Federale della Federazione Italiana Vela, riunito sabato in videoconferenza. Su proposta del presidente Francesco Ettorre è stata quindi varata una seconda manovra di sostegno economico ai Circoli Velici affiliati. Si tratta di contributi per un totale di circa € 700.000 resi immediatamente disponibili, che costituiranno un importante aiuto per i club in un momento difficile, dopo il lungo stop alle attività e con la ripresa vincolata a rigidi protocolli sia per le scuole vela sia per le regate.

L’importo per ciascun Affiliato è parametrato all’attività 2019, a partire dal dato del tesseramento, con uno storno previsto di € 5 per ciascuna tessera emessa entro il 31/12/2019, escluse le tessere Velascuola e Promozionali che già rientrano in un’altra agevolazione, e di € 3 per ciascuna tessera Frequentatori e Diporto Velico. Per tutti invece è previsto un contributo di € 200 a copertura delle spese sostenute per l’acquisto di prodotti, attrezzature e servizi per le operazioni di sanificazione delle sedi per la ripresa dell’attività. E’ facile calcolare che si tratta di aiuti diretti per le casse dei circoli con l’auspicio che possano facilitare il ritorno alla normalità, e quindi in qualche misura beneficiare anche il singolo tesserato.

In ulteriore aggiunta, il Consiglio FIV ha stanziato altri 75mila Euro per aiuti a Istruttori FIV che non hanno beneficiato dei previsti contributi ai collaboratori sportivi erogati nelle scorse settimane, a fronte di una documentazione attestante i seguenti requisiti:
1) Iscrizione all’albo istruttori in attività per il 2019 e in regola per il 2020;
2) Titolarità di un contratto sportivo o un rapporto di collaborazione sportiva nel corso del 2019 (del valore non inferiore a € 3.000 o 35 giornate);
3) mancato accesso al beneficio del “bonus collaboratori sportivi” del Governo.

La domanda e la documentazione si possono presentare online dal 6 luglio tramite il sito federvela.it. L’importo erogato sarà di € 300 fino a un massimo di 250 domande.

Altra voce deliberata dal Consiglio riguarda interventi a favore delle società impegnate nelle attività Paralimpiche della vela, Parasailing, per un totale di circa € 100.000, risorse messe a disposizione dal Comitato Italiano Paralimpico, e disponibili dopo l’approvazione del bilancio di esercizio 2019 e della II nota di variazione al bilancio 2020, da parte del CIP. Il contributo sarà erogato direttamente dal CIP alle società che alla data del 31/12/2019 abbiano effettuato tesseramento Parasiling, attività agonistica Parasailing Nazionale ed Internazionale. La FIV invierà alle Società l’apposita documentazione.

La manovra di aiuti varata oggi si aggiunge alla precedente, attuata a fine aprile per altri € 535.000 e in corso di attuazione, la quale prevede contributi e aiuti erogati a seguito dei dati relativi alle attività (tesseramento, scuola vela). La differenza è dunque che questa seconda tranche di aiuti è, come detto, immediatamente disponibile.

L’importo totale delle due manovre a favole della società affiliate è di € 1.321.500, e rappresenta il più importante intervento a sostegno da parte della Federazione Italiana Vela.

Vi sono poi contributi per le società che inviano i propri atleti ai Campionati Nazionali Giovanili e al CICO, in misura di sconti alle iscrizioni che saranno stornati ai circoli. Confermati, e anzi implementati, i premi per le prime 30 società classificate al CICO, con almeno due atleti inviati.

Qui il PDF con tutti i dettagli:
Presentazione_PPT_DEI_CONTRIBUTI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here