SHARE
Il presidente di WS Kim Andersen

Londra– Si chiude il cerchio intorno al discusso presidente di World Sailing Kim Andersen. E’ arrivato infatti l’atteso report della Commissione Etica di World Sailing, che invia un “warning” ufficiale a World Sailing per la vicenda delle firme contraffatte dei vice presidenti e membri del board Scott Perry (URU) e Gary Jobson (USA) in merito a dichiarazioni sulla situazione finanziaria di World Sailing stessa inviate a Sailing Illustrated di Tom Ehman.

Il presidente di WS Kim Andersen

Il report, firmato dal chairman della Commissione Etica Dieter Neupert, è introdotto dalla lettera che riproduciamo qui:

Vi si legge come il warning sia stato inviato ad Andersen al termine delle indagine condotte da una commissione presieduta dal presidente dell’EUROSAF Josep Pla.

Il warning non ha valore pregiudiziale sulla ricandidatura di Kim Andersen alle prossime elezioni di World Sailing del novembre 2020, ma appare evidente come la posizione di Andersen si stia facendo sempre più difficile, se non insostenibile. Sono molte le voci della comunità velica internazionale e tra i media velici che chiedono un ritiro o le dimissione del dirigente danese.

Kim Andersen ha replicato con un comunicato fatto apparire sul sito di World Sailing, in cui ilò dirigente danese insiste nel rigettare le accuse e dichgiara di essere vittima di una campagna di stampa. Questo il testo:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here