SHARE

Riva di Traiano– Partita nel weekend da Riva di Traiano a GARMIN Roma per 2 entra nel vivo. La lotta per passare per primi a Lipari tra Nuova, OT 40 di Sergio Mazzoli e Andrea Donato, e Libertine, Comet 45S di Marco Paolucci e Lorenzo Zichichi, sembra sorridere a Libertine anche se le distanze sono ridotte. Al terzo posto, invece, Triple9 di Andrea Gancia e Sito Aviles, i quali devono ora guardarsi dai ritorni prepotenti di Amapola II, Sun Odissey 49 di Gherardo e Mattia Maviglia, e di Uma Fast, SunFast 3200 di Francesco Mengucci e Stefano Greco.

A nord, “nell’altra regata”, ovvero la Roma-Giraglia, gli equipaggi hanno passato ieri sera la Giraglia e si stanno velocemente dirigendo verso Riva di Traiano. Alla Giraglia è passato per primo Loli Fast, SunFast 3600 di Davide Paioletti e Giovanni Bonzio, alle 20:52, seguito da Guardamago II, Italia Yacht 11.98 di Massimo Romeo Piparo alle 21:04 (in equipaggio) e da Palinuro, J99 di Gianluca Lamaro (in equipaggio) alle 21:06.
La discesa verso Riva di Traiano sta raccontando però tutta un’altra storia, con le scelte tattiche dei partecipanti che si rivelano decisive. L’Elba è stata lasciata da tutti a sinistra ma poi, su Pianosa e Montecristo le flotta si è divisa ed ancora si sta dividendo.
All 17:30 al comando c’è Palinuro, seguito da Guardamago II e da Cygnus, First 36.7 della Marina Militare con a bordo i “ministi” Andrea Pendibene e Giovanna Valsecchi. Ma qui la situazione è talmente variabile che in queste ultime 60 miglia può accadere di tutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here