SHARE

Attersee– Si conclude nel migliore dei modi per l’Italia il Campionato Europeo Nacra 17 sul lago austriaco Attersee. Oggi, nella giornata finale con inizio delle regate alle sette del mattino (finalmente con vento forte), Ruggero Tita e Caterina Banti hanno ottenuto un 6-5-1-4 che gli ha consentito di rimontare dal terzo al primo posto e conquistare così un altro titolo europro nel cat foiling olimpico.
Il successo azzurro si completa con il terzo posto di Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (4-1-4-7), che conquistano il bronzo dopo essere stati in gioco anche per il titolo. L’argento va ai francesi Delapierre-Audinet.

Un risultato che conferma l’ottimo lavoro fatto dalla squadra azzurra Nacra 17 sotto la guida del tecnico Gabriele Bruni. Per Tita-Banti si tratta del terzo titolo europeo dopo quelli del 2017 e 2018, a cui si aggiunge il Mondiale 2018. Un successo che acquista maggior valore proprio perché ottenuto nell’anno che avrebbe dovuto essere olimpico, con gli equipaggi internazionali al massimo della preparazione in vista dei Giochi di Tokyo dell’estate 2021.

Escono dal podio gli inglesi Gimson-Burnet e i campioni olimpici argentini Santiago Lange e Cecilia Carranza, rispettivamente quarti e sesti. Il Campionato si è concluso dopo 12 prove in condizioni complicate, con poco vento raramente disteso a parte la giornata di oggi. Ugolini-Giubilei hanno concluso all’undicesimo posto. 26.Centrone-Cialfi.

IL COMMENTO DEL TECNICO GABRIELE BRUNI: “Campionato complicato su un campo molto difficile da interpretate, tutti i nostri sono stati bravissimi a gestirlo in modo conservativo, ma osando sempre qualcosa, specialmente Ruggero e Caterina. E’ stato un europeo apertissimo fino all’ultima prova, con quattro o cinque barche in corsa per il titolo. Con un oro e un bronzo l’Italia del Nacra è fortissima e ne sono fiero. Bene anche i giovani Ugolini e Giubilei cresciuti molto quest’anno, ormai a ridosso dei migliori. Sono contento del lavoro fatto nell’ultimo periodo.”

IL COMMENTO DI RUGGERO TITA – “Molto combattuto e molto bello da vincere, siamo supercontenti. Talmente combattuto che nell’ultima prova abbiamo scelto di restare in controllo sugli altri invece di cerare di vincere la regata. Il campo di regata molto vario, rafficato, abbiamo trovato tutte le condizioni e a volte fatto regate non bellissime. La soddisfazione è che anche nelle condizioni che non sono le nostre siamo restati lì davanti, abbiamo fatto un passo avanti in condizioni che sono più aperte. Siamo tornati Tita-Banti di tutto il quadriennio, visti i risultati è un peccato non fare più regate in questo 2020.”

IL COMMENTO DI CATERINA BANTI – “In quattro anni sono successe tante cose, il livello si è alzato tantissimo, tutti sono cresciuti, questo è stato molto combattuto fino alla fine e sinceramente arrivando qui e vedendo le condizioni non avrei mai pensato di vincerlo. Poi invece abbiamo preso la mano e alla fine è andata bene, sono contenta, avanti così.”

Nei contemporanei europei 49er e FX, i titoli sono andati entrambi a equipaggi tedeschi, con Fisher-Graf nella classe maschile e a Lutz-Beucke nello skiff femminile.
Uberto Crivelli Visconti e Leonardo Chisté concludono con un bel settimo posto dopo una buona ultima giornata. Seguono: 21.Barison-Torchio; 23.Ferrarese-Togni; 37.Anessi-Gamba.
Tra le donne Jana Germani e Giorgia Bertuzzi sono none. Seguono: 14.Omari-Distefano; 15.Passamonti-Fava; 26.Stalder-Speri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here