SHARE
Il Dragone Galatea 2 di Giuseppe La Scala in regata ad Alassio

Torbole– Con la terza tappa, disputata sul lago di Garda (dopo Alassio a febbraio e Imperia a settembre; annullata per COVID la sola regata di Sanremo che doveva tenersi a marzo) i Dragoni italiani hanno assegnato il titolo nazionale 2020.
Per la nona volta negli ultimi 10 anni è Campione Italiano Beppe Duca, della Compagnia della Vela Venezia (con Salvatore Eulisse centrobarca e Vittorio Zaoli a prua), al quale, dopo la vittoria nelle prime due regate di campionato, è bastata la terza piazza a Torbole per aggiudicarsi l’ennesimo titolo.

Il Dragone Galatea 2 di Giuseppe La Scala in regata ad Alassio

Seconda piazza per Michele Benvenuti (LNI Riva del Garda), con Pablo Soldano e Daniel Chiesa, secondo anche a Torbole, e già Campione Italiano nel 2018.
Grazie alla vittoria tra gli italiani a Torbole sono invece saliti sul terzo gradino del podio Giuseppe La Scala (RYCC Savoia), Roberto Benedetti e Simone Dondelli, su Galatea II. Galatea II è un Dragone in legno costruito da Baglietto nel 1951, che – dopo avere disputato le Olimpiadi del 1952 a Helsinki e vinto il Marblehead Trophy durante la Kiel Woche del 1954 – salvata dal disarmo e restaurata qualche anno fa dai fratelli La Scala, partecipa ora regolarmente all’attività agonistica e si rivela ancora competitiva.

Nella classifica del campionato, subito sotto il podio, è quarto Alberto Marconi dello YCI (con centrobarca il sempre attivissimo Albino Fravezzi) e quinto Gianni Straquadaneo dello Yacht Club Imperia.

La 16° Hans Detmar Wagner Cup a Torbole è stata vinta dal danese Jorgen Schoenherr, davanti ai timonieri tedeschi Stephan Link e Dirk Pramann (quest’ultimo con a bordo il campione olimpico svedese Fredrik Loof); ben 17 le imbarcazioni provenienti dalla Germania.
Presenti anche – tra gli stranieri – equipaggi russi e svizzeri, con Giuseppe La Scala, come detto migliore italiano, al settimo posto overall.

La Classe Dragone Italiana, guidata dal 2019 da Marco Cimarosti, conclude ora la travagliata stagione velica 2020 con la regata di Imperia del 21-22 novembre.
Prepara poi una ricchissima stagione 2021, che vedrà a febbraio e marzo la disputa del Riviera Trophy tra Alassio, Imperia, Monaco e Sanremo.

Dragoni in regata a Sanremo

Altre novità, tra il 21 e il 23 maggio primo evento della Classe al Club Velico Castiglione della Pescaia (tappa di Coppa Italia); il Campionato Italiano (nel 2021 in unica prova) a Torbole dal 30 settembre al 2 ottobre.
Altro clou della stagione il Grand Prix di Sanremo tra il 26 e il 31 ottobre per il quale convergeranno in Riviera i migliori equipaggi europei, anche in vista del campionato continentale 2022 che si disputerà, sempre a Sanremo, nel marzo di quell’ anno. (www.assodragone.it)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here