SHARE

Genova– Allenamenti, scuola vela e regate federali in calendario possibili, nel totale rispetto dei Protocolli Covid-19. Lo ha chiarito la FIV, che ha emesso questa mattina una nota, a chiarimento del DPCM attualmente in vigore e approvato dal Governo domenica 25 ottobre.

Il presidente FIV Francesco Ettorre aveva già chiarito lunedi mattina a questa testata che per gli allenamenti delle squadre agonistiche continuavano a essere possibili e che per gli eventi erano in corso nella giornata di ieri le dovute riunioni presso il Ministero. La risposta ufficiale è arrivata oggi, con l’ok alla pratica della vela.

Questa la nota:
La Federazione Italiana Vela comunica che, a seguito del DPCM del 24 ottobre 2020 sono autorizzate le competizioni sportive, presenti nel calendario della Federazione Italiana Vela, in quanto considerate sin dal primo momento della riapertura dello sport, di interesse della FIV da apposita delibera federale, a condizione del rigoroso e totale rispetto del “ Protocollo federale di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del COVID-19 “.

Le sessioni di allenamento rimangono consentite, a porte chiuse e nel TOTALE rispetto del “Protocollo federale di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del COVID-19”.

Anche la pratica di base (Scuola di Vela) è consentità nel TOTALE rispetto del “Protocollo federale di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del COVID-19”.”.

Sono quindi possibili le regate già in calendario, tra cui quindi quelle dei molti Campionati Invernali sparsi lungo la Penisola e che intereessano migliaia di velisti.

La vela, quindi, si fa forte della sua peculiarità di SPORT INDIVIDUALE e NON DI CONTATTO e del fatto che si svolge per definizioni in spazi aperti e isolati.

La massima attenzione deve essere prestata nelle fasi di armo e disarmo e di interazione a terra, dove l’uso della mascherina è SEMPRE OBBLIGATORIO.

 

Il presidente FIV Francesco Ettorre ha anche inviato una lettera a tutti i presidenti delle 750 società affiliate, in cui si invita a tenere un comportamento civico, l’unico modo per far sì che la vela possa continuare a essere il modello che è stata sin dall’inizio di questa pandemia.

IL PDF comunicazione a seguito del DPCM

La parte conclusiva della circolare

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here