SHARE

Auckland(Beppe Giannini) Interessante studio dell’australiano Max Hugen sull’assetto e le forze in gioco negli AC75. L’analisi è focalizzata sugli angoli di attacco di foil e stabilizzatore del timone alle varie velocità (con assetto picchiato) dell’AC75.

Anche se i valori sono al momento solo ipotizzati, sembrano verosimili e danno un’idea delle regolazioni in gioco. Hugen ha utilizzato delle immagini base di Te Aihe, il primo AC75 del defender Emirates Team New Zealand.

Si evidenzia l’assetto longitudinale, con i diversi angoli d’attacco di foil ed elevatori del timone, così come il passaggio dal code 0 al fiocco che avviene sui venti/venticinque nodi di velocità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here