SHARE

Fernando de Noronha- Alex Thomson ha passato l’Equatore. Hugo Boss ha tagliato il massimo parallelo terrestre alle 14:19 CET di oggi, dopo un passaggio praticamente indolore dai doldrums e già naviga nell’ESE dell’Emisfero Australe. Alle 15 CET sono 78,7 le miglia di vantaggio su Thomas Ruyant con LinkedOut.

Hugo Boss ha impiegato 9 giorni 23 ore e 59 minuti, un minuto in meno di dieci giorni precisi, per coprire la tratta Les Sables d’Olonne-Equatore, 16 ore in più del proprio passaggio record stabilito nel Vendee del 2016.

Le posizioni alle 15CET di oggi, con Hugo Boss all’Equatore e Pedote (barca bianca in alto) in recupero

Hugo Boss naviga già nel sistema meteo australe, con l’Aliseo di ESE che lo poterà domani a lambire l’isola di Fernando de Noronha per iniziare poi la discesa verso il Sud Atlantico.
Ruyant ha un ritardo di circa 6 ore alle attuali medie. Terzo è adesso Apivia di Charlie Dalin, a 97,6 miglia. Il vantaggio di Hugo Boss dovrebbe aumentare nelle prossime ore, dato che i due immediati inseguitori dovranno ancora avere a che fare con venti mediamente meno costanti nella fascia di convergenza intertropicale.

PEDOTE PROTAGONISTA
Ma il protagonista della giornata è oggi finalmente Giancarlo Pedote, con 441 miglia coperte a 18,4 nodi di media nelle ultime 24h. Finalmente Prysmian Group inizia a spingere e si trova adesso in 13esima posizione a 396,6 miglia dal leader.

Da Pedote arriva questo bel video, dedicato alla potenzialità di Prysmian Group lanciato verso i dolldrums, che il velista fiorentino passerà domani.

Così Pedote questa mattina: “La notte a bordo di Prysmian Group è passata piuttosto bene, siamo molto veloci, la barca fa molto rumore e fa molto caldo. A bordo abbiamo 28 gradi e non è facile riposare bene con queste temperature…
Dobbiamo fare presto, andare veloci, essere opportunisti e approfittare del momento favorevole… navigare dritti verso Sud per agganciare il più velocemente possibile l’aliseo di Sud Est dopo il passaggio del Pot au Noir!”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here