SHARE
Luna Rossa 2

Su Fare Vela l’America’s Cup è offerta da:

Auckland– Dopo la dimostrazione di forza e controllo del nuovo AC75 del defender, subito a suo agio alla prima uscita, gli sfidanti rispondono con altrettante intense sedute d’allenamento nel Golfo di Hauraki. In questo video di Roger Mills, quella di ieri (20 novembre) di Luna Rossa, in cui si apprezzano in particolare la stabilità del volo e le strambate dopo la puggiata al giro di boa:

Di ieri è anche questo video (courtesy Roger Mills) di INEOS Team UK con BRITAnnia, forse un po’ più instabile rispetto alle rivali:

 

E’ di oggi invece quest’altro video, sempre di Roger Mills, in cui si vedono Patriot di American Magic e BRITAnnia di INEOS Team UK condividere lo stesso campo di regata e le stesse boe:

 

Dall’analisi delle immagini del defender viste ieri, si confermerebbe anche l’ipotesi che per Te Rehutai Emirates Team New Zealand avrebbe optato per due timonieri nelle fasi di virata e strambata, limitando solo a uno-due componenti il passaggio da un pozzetto all’altro dell’AC75. Scelta già effettuata da Luna Rossa, dove Francesco Bruni e Jimmy Spithill condividono già il ruolo di timoniere.

L’agilità in manovra e la caopacità d’accelerazione potrebbero far pensare anche a duelli più avvincenti, con maggior numero di virate in copertura, senza lo schema di rimbalzo obbligato verso i boundaries (confini virtuali del campo di regata, Ndr) visto nella Coppa alle Bermuda.

Luna Rossa 2
Te Rehutai in una virata: Foto Live SailDie
BRITAnnia in una puggiata dopo un giro di boa

Patriot

Sul fronte della Coppa, da segnalare l’attacco diretto fatto da Grant Dalton di Emirates Team New Zealand a Luna Rossa Prada Pirelli dopo i recenti casi (campi di regata e ritardato pagamento della entry fee per le AC World Series di dicembre secondo il challenger of record, pagamento nei termini secondo il defender) che hanno comportato il ricorso all’Arbitration Panel.
Dalton ha addirittura tirato fuori la questione della pandemia, dichiarando al New Zealand Herald che “si aspetterebbe che Luna Rossa Prada Pirelli fosse più rispettosa per ciò che gli è consentito fare in questo Paese”, con riferimento al Covid-19…
Dalton ha anche detto che “E’ solo l’America’s Cup” sottolineando le differenze tra la situazione Covid in Nuova Zelanda, dove il Coronavirus è stato prevenuto con un rigido e controllato isolamento del Paese, e in Italia.
Non proprio il massimo dell’eleganza, va detto…

 

Sulla prima uscita del defender, di cui abbiamo pubblicato il video ieri, ecco l’analisi di Vittorio d’Albertas e Pietro Pinucci:

3 COMMENTS

  1. Una curiosità: ma con questo formato di barche si tengono sempre le stesse vele? Spinnaker e gennaker non li ho mai visti in tutti i video proposti. Potrebbero volare anche con quelle vele?

    • Ciao Claudio,
      Spinnaker e gennaker ovviamente no, il sostenuto vento apparente creato dalla velocità e spostato sempre verso prua (nota le vele sempre cazzate anche in poppa) ne impedirebbe l’uso. GLi AC75 usano invece una sorta di Code 0 alle portanti con venti sotto i 10 nodi, sempre per safruttare al massimo l’apparente creato. Oltre i 10 nodi, anche alle portanti, usano invece solo i fiocchi, di varia forma e dimensione secondo l’intensità del vento.
      Un saluto e Buona Coppa

      • Grazie della risposta. Peccato però, mi piacevano quelle manovre quando cambiando andatura si issavano o ammainavano quelle enormi vele!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here