SHARE

Auckland– In Coppa America ormai è lite su tutto. Gli ex alleati Emirates Team New Zealand e Luna Rossa sono ora acerrtimi rivali. Nulla di nuovo quando in palio c’è l’America’s Cup.
Che il litigio, però, arrivi a riguardare anche l’accredito dei media nazionali e internazionali è sicuramente una primizia.

In mattinata giunge infatti alle redazioni questa nota da Prada Cup:

“A major disagreement has arisen between the Defender and PRADA on the criteria to apply for Media accreditation for the above events – indeed PRADA does not share Defender’s threat to deny accreditation on the basis of articles deemed by the Defender to be unpleasant or inaccurate.

Of course, PRADA wants to preserve the freedom of the press and has therefore taken the decision to run this procedure independently, in order to guarantee a fair and unbiased screening of the applicants, regardless of their opinions and based exclusively on strict professional criteria and/or for security reasons”.

Ovvero: “Un disaccordo di primaria importanza è sorto tra il defender e Prada sui criteri da applicare agli accrediti per i media sugli eventi in esame – dato che Prada non condivide il tentativo del defender di rifiutare l’accredito sulla base di articoli che il defender considera inaccurati o sfavorevoli.

Naturalmente, Prada vuole preservare la libertà di stampa e ha quindi preso la decisione di condurre tale procedura in modo indipendente, allo scopo di garantire un equo e imparziale esame dei candidati, senza tener conto delle loro opinioni ma basato esclusivamente su stretti criteri professionali e/o per ragioni di sicurezza”.

Di fatto, quindi, PRADA, ovvero l’entità (COR 36) che organizza la selezione degli sfidanti e la Auckland ACWS/Christmas Race del 17-20 dicembre gestirà in modo separato gli accrediti da quanto farà il defender Emirates Team New Zealand.

Alla base di tutto sembra possa esserci il disagio con cui il management del defender avrebbe ricevuto alcuni articoli pubblicati dal New Zealand Herald nelle scorse settimane.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here