SHARE
Il duello ravvicinato alla prima partenza. Entramei gli AC75 ocs e penalità per gli inglesi. Foto Borlenghi

Su Fare Vela l’America’s Cup è offerta da:

Auckland– Una regata per Luna Rossa e un’altra per Britannia. La notte finisce, per la prima volta in questa serie, con un pareggio, che porta il punteggio a 5-1 per Luna Rossa. Il team italiano si trova quindi a due vittore dalla conquista della Prada Cup, con Ben Aisnlie costretto a vincvere sei delle restanti sette regate.

Il replay della giornata:

Il nostro commento (sincronizzare l’audio con le immagini del feed internazionale):

Race 5 Luna Rossa regata benissimo nella prima regata, con una spettacolare manovra in prepartenza con i due AC75 assai ravvicionati. Conseguenze: un doppio ocs, che quindi si neutralizza, e una penalità per gli inglesi, che i giudici fanno poi scontare due volte per eccessivo vantaggio procurato. Luna Rossa gestisce poi benissimo la regata, con un rigido e asfissiante match race in prima bolina che porta gli italiani a girare con 15″ di vantaggio.
Il margine aumenta poi nella poppa fino a 20″. In seconda bolina Pietro Sibello scava un abisso su Giles Scott fino ai 58″, che diventano poi 1’01”, 1’19” alla terza bolina e 1’20” all’arrivo. Regata superba, in 9-11 nodi di vento, condizioni che hanno confermato la superiorità di Luna Rossa con vento leggero, come comfermato da Ben Ainslie che ha ammesso come Britannia “soffra in tali condizioni”.

Il duello ravvicinato alla prima partenza. Entramei gli AC75 ocs e penalità per gli inglesi. Foto Borlenghi

Race 6 vede Britannia entrare mure a sinistra, agile e determinata nel vento rinfrescato fino a 13-14 nodi. Ben Ainslie sa che una nuova sconfitta aprirebbe le porte dell’inferno agli inglesi. Va subito profondo con Luna Rossa che si porta molto a destra per poi virare in caccia.
Ma questa volta è Ben Ainslie a gestire bene il time distance e difendere la sinistra, partenza pari ma la posizione da sottovento avvantaggia Britannia, che costringe gli italiani a virare per primi.
Da lì posizioni rovesciate rispetto alla prima regata. Questa volta è Giles Scott che cerca di soffocare Sibello. Alla prima bolina sono comunque solo 8″ i secondi di differenza tra i due AC75. Su Luna Rossa si nota forse un po’ d’ansia da recupero e alcune chiamate affrettate in poppa portano il distacco a 21″. In seconda bolina Luna Rossa recupera (18″), ma in poppa torna a perdere fino a 32″. Una manovra JK (virata immediata dopo il giro di boa di poppa) riporta sotto Luna Rossa, che dimostra di saper reruperare. All’ultima bolina sono 9″. Luna Rossa attacca per tutta la poppa ma Ben Ainslie riesce a mantenere il vantaggio fino ai 14″ finali.

1-1 di giornata e parziale della serie sul 5-1 per Luna Rossa. Jimmy Spithill fa i complimenti agli inglesi per l’ottima prova e conclude dicendo che “Luna Rossa pensa una regata alla volta e dobbiamo mantenere la concentrazione su ciò che stiamo facendo”.

Domenica (dalle 4:00 italiane) sono in programma race 7 e 8. Luna Rossa avrà l’opportunità di chiudere la serie con due vittorie. Previsioni di vento medio.

La conferenza stampa:

Le dichiarazioni di Pierluigi De Felice ed Enrico Voltolini dopo le regate di oggi:

Auckland– Questa notte tutti sotto la Luna. Dopo cinque giorni di pausa e di battaglie legali, con COR36 e Luna Rossa che vincono per regolamento, buon senso, logica e sostanza… insomma una waterloo per gli anglosassoni… finalmente si torna a regatare.

Foto Borlenghi

Alle 4:00 di questa notte, Luna Rossa e Britannia riprendono da dove eravamo rimasti domenica scorsa, da un netto 4 a 0 per gli italiani contro i britannici. In programma race 5 e 6, con vento previsto tra i 9 e i 13 nodi, con Luna Rossa che potrebbe avvicinarsi alla fatidica quota sette e Ben Ainslie che sta cercando disperatamenet di dibattersi per uscire dall’angolo in cui si è cacciato. Si regata sul campo Echo.

Dalle 3:45 la nostra imperdibile Live, ormai seguitissima in ogni notte di regata, con le vostre domande in chat. Insieme a Vittorio d’Albertas e Pietro Pinucci commenteremo le regate. Questa notte avremo come ospite anche Giuseppe La Scala, avvocato-velista di lunga esperienza che ci darà la sua interpretazione su quanto successo nei giorni scorsi.
E per race 7 e 8, notte tra sabato e domenica, match che potrebbero essere già decisivi, torna a grande richiesta Gabriele Bruni, azzurro a Sydney 2000, tecnico della nazionale Nacra 17 e fratello di Francesco Bruni, uno dei due timonieri di Luna Rossa.

Qui a breve il player con il commento internazionale (gli ottimi Ken Read, Nathan Outteridge, Shirley Robertson) che seguiamo con la nostra Live:

Nel pomeriggio il link il nostro commento (sincronizzare l’audio con le immagini internazionali)

Prada Cup Final

Luna Rossa – Britannia 4-0 (serie al meglio delle 7 vittorie)

Ecco dove ci eravamo lasciati:

Luna Rossa è pronta. Ha tenuto il giusto distacco dalle diatribe legali, mandando il solo COR36 sulla barricata e Max Sirena a farsi vedere dai media. L’equipaggio è rimasto concentrato su barca e velocità, come è giusto, visto che ogni distrazione sarebbe negativa e ogni atomo di energia deve essere rivolto alla prestazione in acqua. Brava Luna Rossa, ci sono tutti gli ingredienti per proseguire nella serie. Mai dar per morti, però, gli inglesi. Chiudergli tutte le porte, ed è quanto faremo tutti insieme sostenendo una barca che sta facendo, con merito e qualità, di nuovo innamorare tutti gli italiani.

Il promo RAI (dirette su Rai 2)

1 COMMENT

  1. Le previsioni per domenica sono circa 11 nodi, cioè come oggi sabato.
    Sarebbe auspicabile che LR riuscisse a vincere entrambe le regate perchè, se così non fosse, per lunedì martedì e mercoledì sono previsti venti più forti e si aprirebbe una finestra di possibilità per INEOS.
    Ricordiamo, comunque, che domenica scorsa LR riuscì a vincere in condizioni di vento medio-alto. Probabilmente le due regate più importanti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here