SHARE

Su Fare Vela l’America’s Cup è offerta da:

Auckland– Tornano gli appuntamenti di Fare Vela con il team Luna Rossa Prada Pirelli in preparazione al 36th America’s Cup Match. Martedì sera, dalle 21:25, in collegamento live da Auckland, abbiamo parlato con Pietro Sibello, randista e tattico di Luna Rossa. Un centrato e tranquillo Sibello ha fatto il punto con noi a otto giorni dall’inizio della sfida con Emirates Team New Zealand.

Qui il Player (dalle 21:25) 

In Live anche Luca Devoti, Vittorio d’Albertas e Pietro Pinucci.Molte le domande dei lettori a Sibello, che ha risposto con autorevolezza e capacità di far capire il complkesso lavoro di team in Luna Rossa e la forza del team.

Ricordiamo che il rinvio dell’AC Match al 10 marzo, causa allerta Covid di livello 3 ad Auckland, al momento non canbia il calendario delle regate che seguirà i giorni già previsti.
Si inizia quindi mercoledì 10 alle 16 locali (le 4 della notte tra martedì e mercoledì in Italia) con race 1 e 2. Per proseguire poi il venerdì con race 3 e 4, il sabato con race 5 e 6, e la domenica con race 7 e 8.
Se necessario si utilizzeranno i giorni di recupero già individuati, a partire dal 15 marzo. La serie, quindi, ha tempo per concludersi, con il primo team che raggiungerà le sette vittorie, fino al 21 marzo, che è appunto l’ultimo giorno dei recuperi previsti dal Protocollo.
Un prolungamento, se non si riuscirà a completare la serie in tempo utile, sarebbe possibile solo con un accordo tra il defender ETNZ e il challenger Luna Rossa Prada Pirelli. In caso contrario il team che sarà in vantaggio al 21 marzo si porterà a casa l’America’s Cup.

1 COMMENT

  1. Domanda per Pietro. I neozelandesi volano molto bassi sull’acqua tanto che hanno dovuto adottare timoni di altezza diversa al variare dell’onda. Perché? C’è un vantaggio? Da cosa dipende questa loro scelta? Si crea un flusso tra barca e acqua? Ida Castiglioni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here