SHARE

Roma– Nasce finalmente l’erede del Giro d’Italia a Vela. Presentata ieri mattina la prima edizione del Marina Militare Nastro Rosa Tour, evento organizzato da SSI.Events e Difesa e Servizi S.p.A. in partnership con la Marina Militare e grazie al fondamentale supporto della Federazione Italiana Vela e della Gazzetta dello Sport.

Occasione per illustrare i dettagli di questo giro d’Italia a vela, previsto su sette tappe che toccheranno alcune tra le più belle località italiane, è stata una conferenza stampa trasmessa in diretta streaming dalla Biblioteca Centrale di Palazzo Marina, sede dello Stato Maggiore della Marina Militare, cui hanno partecipato il Capo Ufficio Affari Generali Ammiraglio di Divisione Giuseppe Berutti Bergotto, il dottor Fausto Recchia, Amministratore Delegato dii Difesa Servizi S.p.A., il Presidente della FIV Francesco Ettorre e Riccardo Simoneschi, capo del comitato organizzatore.

L’ammiraglio di divisione Giuseppe Berutti Bergotto, capo dell’ufficio affari generali e del dipartimento di impiego del personale dello Stato Maggiore della Marina, ha sottolineato come “tra la Marina Militare e il mondo della vela il legame sia sempre stato stretto tanto che un marinaio non è un buon marinaio se non conosce la vela. Non è quindi un caso che la Marina abbia fortemente voluto essere uno degli attori principali del Giro d’Italia a vela che è un progetto ambizioso e di importanza internazionale, che fonde le esperienze, i valori e le tradizioni marinaresche con il moderno sport”.

Fausto Recchia, amministratore delegato di Difesa Servizi S.p.A., per il quale il “Marina Militare Nastro Rosa Tour 2021 è la sintesi tra la bellezza del nostro Paese e la sana competizione tipica della vela e Difesa Servizi, rispondendo alla sua vocazione duale, ha deciso di organizzare questo importante evento sportivo di rilievo internazionale”.

“Vogliamo valorizzare il brand Marina Militare attraverso la vela che è la massima espressione del legame tra l’uomo e il mare, nel rispetto della nostra tradizione marinaresca. Crediamo fortemente in questo progetto, che vuole contribuire anche alla ripresa del Paese attraverso il ritorno alla normalità” ha concluso l’amministratore delegato.

Da remoto sono intervenuti il presidente di Eurosaf Jopseph Pla e il Direttore degli Eventi di World Sailing, Alastair Fox.

Questi ultimi hanno introdotto la grande novità del Marina Militare Nastro Rosa 2021 che, si è scoperto, in occasione del blocco tirrenico assegnerà il titolo europeo della futura disciplina olimpica Double Mixed Offshore. I risultati del blocco adriatico della manifestazione serviranno, invece, per assegnare il primo Campionato del Mondo della medesima specialità.

Nato con l’intento di raccogliere in un unico evento le tre discipline fondamentali della vela – offshore, inshore e tavole – il Marina Militare Nastro Rosa Tour 2021 muoverà ufficialmente da Genova il prossimo 27 agosto e impegnerà i partecipanti sino al 5 settembre, quando la flotta raggiungerà Napoli dopo aver toccato terra due volte nel Lazio. Il secondo blocco di regate è invece previsto tra il 16 e il 26 settembre e servirà per portare i protagonisti da Brindisi a Venezia, eletta a sede della premiazione, facendo scalo a Bari e in Emilia Romagna.

Proprio presso l’Arsenale di Venezia, storica ‘casa’ lagunare della Marina Militare, il leader di SSI.Events, Riccardo Simoneschi, introdurrà l’edizione 2022.

Durante la conferenza sono intervenuti anche il sindaco di Genova Marco Bucci e il vicesindaco di Venezia, Andrea Tomaello.

Il format del Marina Militare Nastro Rosa Tour prevede equipaggi della Double Mixed Offshore, la nuova disciplina in doppio misto che se confermata dal CIO diventerà olimpica a partire da Parigi 2024, mentre nelle varie sedi di tappa a dare spettacolo, con regate in stile Stadium Race, saranno i catamarani high-performance Diam 24 e gli specialisti del kite foiling, attesi anch’essi ai Giochi Olimpici 2024.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here