SHARE

Su Fare Vela l’America’s Cup è offerta da:

New York– Il New York Yacht Club prende una posizione netta contro l’ipotesi di una sfida a due tra ETNZ e INEOS Team UK per la 37th AC.

Christopher J. Culver, Commodoro del New York Yacht club, detentore della Coppa America per 132 anni e depositario della tradizione della stessa, ha dichiarato alla Reuters che:
“Un Deed of Gift Match all’Isola di Wight sarebbe un notevole passo nella direzione errata. Le due precedenti sfide DoG hanno contraddistrinto due punti bassi nella storia dell’America’s Cup. Il New York Yacht Club non supporterà un Deed of Gift match o un’America’s Cup che sia aperta esclusivamente al defender e al Challenger of Record”.

Versione originale: “A deed of gift match off the Isle of Wight would be a huge step in the wrong direction. The two previous Deed of Gift matches were distinct low points in the history of the America’s Cup. The New York Yacht Club will not support a Deed of Gift match or an America’s Cup competition that…is effectively open to only the defender and Challenger of Record”.

Parole dure, che non lasciano spazio a interpretazioni. Avranno ETNZ e INEOS Team UK il coraggio di spingersi così lontano dalla tradizione della Coppa che, dal 1970 vede sfide multiple e una selezione tra gli sfidanti?
Luna Rossa Prada Pirelli, la stessa American Magic e Alinghi sono alla finestra in attesa delle decisioni del defender.

1 COMMENT

  1. Seguo le regate fin dai tempi del Moro di Venezia alternando fiera esaltazione e dura accettazione dei risultati. Trovo ora spudoratamente antisportivo quello che inglesi e neozelandesi stanno tentando di fare. Non sono loro a predicare sempre su purezza e onestà d’intenti? Dopo la cocente sconfitta inflitta loro da Luna Rossa nella Louis Vuitton gli inglesi stanno predicando e razzolando molto male e mi meraviglio che la sudditanza neozelandese sia così subdolamente evidente

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here