SHARE

Riva di Traiano– Kuka 3 di Franco Niggeler, con Pietro D’Alì alla tattica, ha vinto in tempo reale la Garmin Roma per Tutti. Il Cookson 50 ha tagliato la linea d’arrivo a Riva di Traiano alle 19:04 di questa sera, concludendo la regata con 624 miglia percorse in 3 giorni 6 ore 49 minuti e 15 secondi (dati ufficiosi).

Kuka 3 all’arrivo visto dalla diga di Riva di Traiano. Foto Ferrieri

Kuka 3 sembra anche ben messo per la vittoria assoluta in compensato, visto che secondo i rilevamenti si trova in testa anche in ORC e IRC. IL secondo della flotta, Scheggia, lo Swan 42 di Nino Merola con Alberto Bona, si trova alle 20:15 poco a sud di Ponza, a 104 miglia dall’arrivo.

Nella Roma x 2 in testa alle 20:15 di martedì ancora il Comet 45s Libertine di Marco Paolucci e Lorenzo Zichichi, a 164 miglia dall’arrivo.

“I miei complimenti a Franco Niggeler e a tutto il suo grande equipaggio – commenta a caldo un soddisfatto presidente del CNRT Alessandro Farassino – ma i record della Roma non sono certo facili da battere, sia per la bravura degli equipaggi che li hanno realizzati, sia perché …al meteo non si comanda. Nella “per tutti” rimane imbattuto anche il record in equipaggio stabilito nel 2008 da Ourdream Damiani di Claudio Uberti, che concluse in 54 ore e 23 minuti. A Pietro D’Alì, che quest’anno è a bordo di Kuka3, rimane sempre lo storico record in doppio realizzato in compagnia di Michele Galli su B2, con 53 ore, 38 minuti e 20 secondi, imbattuto dal 2012”. 

Aggiornamento

Colpo di scena alla Roma per 2. Libertine, il Comet 45S con a bordo Marco Paolucci e Lorenzo Zichichi, questa notte, mentre era in testa alla corsa, ha perso il siluro del bulbo e si è dovuto forzatamente ritirare. L’incidente è avvenuto mentre la barca stava camminando spedita con un vento di 15 nodi. Marco e Lorenzo hanno “tenuto” la barca e si sono diretti verso Capri, dove hanno potuto avere un quadro  più chiaro della situazione. Una volta constatato che la barca, stante le condizioni meteo, poteva comunque procedere in sicurezza, questa mattina sono ripartiti alla volta di Riva di Traiano.  
Quest’anno, quindi, il Trofeo dell’Ammiraglio riservato al vincitore della “per2”, cambierà bacheca. La classifica di questa classe vede al momento in testa MIA,  Swan 48 con a bordo Luigi Stoppani e Andrea Caracci, il Sunfast 3600 Loli Fast di Davide Paioletti e Giovanni Bonzio (a 4 miglia) e JK Sail, Bavaria 57 di Luca Davoli e  Vincenzo Race ( a 8.9 miglia). 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here