SHARE

Vilamoura– Il possente finnista ungherese Zsombor Berecz ha dominato l’Europeo Finn conclusosi oggi a Vilamoura, in Algarve. Nelle ultime due prove di oggi, il magiaro ha ottenuto un 5 in race 9 più che sufficiente per vincere con una prova d’anticipo. Mai un risultato fuori dai dieci nelle prove disputate. Berecz, che in carriera ha già vinto una Finn Gold Cup e l’Europeo Finn 2020, si candida così a principale avversario di Giles Scott per la corsa all’Oro olimpico a Tokyo.

Zsombor Berecz… non si può certo dire che l’ungherese non sappia stare in cinghia…. Foto Costa Ferreira

L’inglese Giles Scott ha concluso al secondo posto dopo il 14-13 di oggi. Terzo lo svizzero Niles Theuninck, vincitore di race 10.

Il titolo Under 23 è andato allo spagnolo di Palma di Maiorca Joan Cardona, 4-16 oggi per un quarto posto overall.

Ottima la nona prova di Matteo Iovenitti, unico italiano in regata, che ha concluso al terzo posto rimontando in classifica fino al 32esimo posto finale.

Adesso la classe Finn si sposta a Oporto, nel nord del Portogallo, dove dal 5 al 12 maggio si svolgerà la Finn Gold Cup, il prestigioso campionato del mondo del singolo dei campioni valido anche come ultima qualificazione olimpica per i paesi europei. In palio un solo posto, a cui concorrono timonieri fortissimi ancora senza pass olimpico: lo stesso Joan Cardona per la Spagna, lo svizzero Theuninck, i croati, il francese Lobert, il ceco Teply e anche l’Italia che ci proverà con lo stesso Iovenitti e Colaninno.

A Vilamoura arrivano i Laser ILCA 7, per la Qualification Regatta che la settimana prossima vedrà assegnare l’ultimo posto a Tokyo per Paesi europei. L’Italia può farcela ma la concorrenza sarà agguerrita. Alessio Spadoni, Giovanni Coccoluto, Gianmarco Planchesteiner e Nicolò Villa sono i timonieri su cui conta la vela azzurra per non mancare l’appuntamento olimpico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here