SHARE
The fleet start a practice race ahead of Sydney SailGP, Event 1 Season 2 in Sydney Harbour, Sydney, Australia. 27 February 2020. Photo: Bob Martin for SailGP. Handout image supplied by SailGP

Bermuda– Francesco Bruni sale su Teram Japan al Sail GP, che inizia la sua stagione 2021 il prossimo fine settimana alle Bermuda con i foiling cat F50.
Insieme a Francesco Bruni, reduce dalla fanmtastica cavalcata con Luna Rossa Prada Pirelli alla 36th America’s Cup, diventerà “giapponese” anche il britannico Chris Draper, medaglia di bronzo alle Olimpiadi 2004 nei 49er. I due ricopriranno, rispettivamente, i ruoli chiave di flight controller e di trimmer sin dall’evento inaugurale in programma alle Bermuda, il 24 e 25 aprile, al quale farà seguito l’Italy Sail Grand Prix, il 5 e 6 giugno a Taranto.

(From left to right standing) Yuki Kasatani, Leo Takahashi, Timothy Morishima, Nathan Outteridge, and, (from left to right sitting) Wakako Kajimoto, Francesco Bruni, Sena Takano and Chris Draper of Japan SailGP Team pose for a team portrait ahead of the Bermuda SailGP Race presented by Hamilton Princess, Event 1 Season 2. 16 April 2021. Photo: Ugo Fonolla for SailGP. Handout image supplied by SailGP

Il CEO e timoniere del team giapponese sarà Nathan Outteridge, australiano olimpionico di 49er e che nell’ultima America’s Cup è stato un validissimo commentatore insieme a Ken REad e Shirley Robertson.

“SailGP è un evento fantastico – ha dichiarato Bruni -. Sono entusiasta di incontrare il team e iniziare questa nuova ed eccitante avventura. Ho seguito tutta la stagione 1 e sono rimasto impressionato dalle regate, non vedo l’ora di tornare nuovamente a competere sui catamarani volanti”.

The fleet start a practice race ahead of Sydney SailGP, Event 1 Season 2 in Sydney Harbour, Sydney, Australia. 27 February 2020. Photo: Bob Martin for SailGP. Handout image supplied by SailGP

I team del Sail GP 2021
Australia SailGP Team con Tom Slingsby al timone, campione in carica;
Great Britain SailGP Team con Ben Ainslie;
New Zealand SailGP Team con Peter Burling e Blair Tuke;
USA SailGP Team con Jimmy Spithill;
France SailGP Team con Billy Besson;
Denmark SailGP Team Nicolai Sehested;
Spain SailGP Team con Phil Robertson.

Il calendario completo della seconda stagione SailGP con 8 eventi:
1 – Bermuda, Hamilton (24/25 aprile),
2 – Italia, Taranto (5/6 giugno),
3 – Gran Bretagna, Plymouth (17/18 luglio),
4 – Danimarca, Aarhus (20/21 agosto)
5 – Francia; Saint Tropez (11/12 settembre)
6 – Spagna, Cadice (9/10 ottobre)
7 – Nuova Zelanda, Christchurch (29/30 gennaio 2022)
8 – Stati Uniti, San Francisco (26/27 marzo 2022)

Francesco Bruni of Japan SailGP Team, poses for a portrait ahead of the Bermuda SailGP Race presented by Hamilton Princess, Event 1 Season 2. 16 April 2021. Photo: Ugo Fonolla for SailGP. Handout image supplied by SailGP

INTERVISTA A FRANCESCO BRUNI
Francesco Bruni è arrivato alle Bermuda per il primo evento della stagione 2 di SailGP, una stagione che il velista di Palermo disputerà a bordo di Team Japan.

Quale sarà il tuo ruolo a bordo del catamarano F50? Ce lo descrivi?
FB Sarò il flight controller, la persona incaricata dei settaggi, delle regolazioni della barca e in particolare dei foil durante il volo; queste sono barche che volano sull’acqua ad alta velocità e c’è bisogno di qualcuno a bordo che si occupi di questo aspetto.

Ed è lo stesso ruolo che hai ricoperto con Luna Rossa durante la scorsa Coppa America quando non eri al timone?
FB È così, ed è proprio uno dei motivi per cui Nathan Outerridge mi ha chiesto di unirmi a loro. Ha visto che occupavo quel ruolo con Luna Rossa e me l’ha proposto. Conosco Nathan da tanti anni, abbiamo lavorato insieme con il team Artemis proprio qui alle Bermuda per la Coppa America del 2017, quando eravamo entrambi timonieri.

Quindi per quanto riguarda il tipo di barca, gli F50 di SailGP, non sarà una scoperta assoluta, hai già avuto l’occasione di navigare a bordo?
FB Ho navigato quasi un anno su queste barche proprio per la Coppa America 2017 alle Bermuda ma in realtà erano molto diverse; nel frattempo c’è stata un’evoluzione importante e adesso vanno ancora più forte di quanto lo facessero in quell’occasione. Per cui mi fa molto piacere tornarci e continuare a imparare. Anche se ho quasi 50 anni, esattamente 48, per me è sempre importante continuare a imparare e a tenermi aggiornato per rimanere all’avanguardia in questo sport che continua ad evolversi.

Checco, in questa tua lunga carriera da velista, avrai un ricordo particolare di Taranto e del suo campo di regata. Apri il casseIo dei ricordi.
FB A Taranto ricordo una regata con la deriva Laser quando ero molto giovane, quindi sicuramente è un bel ricordo. È una bellissima città, sono molto felice di tornare lì, anche perché per diversi anni non si sono organizzate molte regate da quelle parti. Ricordo questo porto gigantesco, naturale e molto bello, con un campo di regata particolare. Sono molto curioso e non vedo l’ora di tornare a regatare lì.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here