SHARE

Monfalcone– Prosegue in Alto Adriatico la serie di regate di vela d’altura per barche ORC e minialtura valevole per il Circuito di primavera NARC, North Adriatic Rating Circuit: un momento di confronto sportivo ripreso grazie alle manifestazioni veliche organizzate sul tratto di mare tra Lignano-Monfalcone e che proseguiranno ripartendo dalla stessa Monfalcone per poi toccare Duino e Trieste nei mesi prossimi.

Foto Giolai

Dopo l’avvio dello scorso 25 aprile con la Regata dei Due Golfi organizzata dallo Yacht Club Lignano, parte della stessa flotta si è trasferita a Monfalcone, grazie alla tappa costiera Narc Off Shore Trophy, che domenica scorsa ha offerto alle imbarcazioni al via una piacevole navigazione con sole, mare calmo e vento sui 5-8 nodi incontrati nelle 17 miglia percorse da Lignano a Monfalcone.

A fine giornata – attenendosi naturalmente ai protocolli anti-covid previsti- nella sede dello Yacht Club Hannibal si sono svolte le premiazioni con la consegna delle ormai caratteristiche bottiglie magnum di prosecco La Marca personalizzate con apposita targa.

Ha vinto in tempo reale, nonchè in classe Regata-cat. ab Sayonara II (YC Hannibal); i vincitori delle restanti categorie sono stati Athyris (Crociera ab, Sergio Taccheo-LNI Monfalcone), X-Plosion (Crociera cd, SN Laguna) e Polemique 2 (Regata cd, YC Lignano).

Con le regate NARC prosegue anche il progetto under 23 regolamentato dalla Federazione Italiana Vela-UVAI per la vela d’altura e nato per coinvolgere e far crescere tecnicamente i giovani; gli obbiettivi del NARC infatti vanno oltre all’aspetto strettamente agonistico: anche domenica scorsa alla Lignano-Monfalcone c’erano tre equipaggi che hanno ospitato nel proprio team almeno un giovane U23: Silver Age e Sayonara dello YC Hannibal e Wind dello Yacht Club Lignano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here