SHARE

Capraia– Le ottime condizioni meteomarine, le giornate estive e i venti da nord di intensità mai superiore a circa 10 nodi hanno decretato il successo del 1° Capraia Sail Rally, manifestazione per vele d’epoca, classiche e storiche organizzata dall’11 al 13 giugno 2021 dall’Associazione Vele Storiche Viareggio (www.velestoricheviareggio.org) con il patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Capraia Isola e la collaborazione del Nobile Ordine Marittimo Cavalieri di Capraia.

Ojala’ II a Capraia Porto


Ojalà II
, sloop Marconi lungo 11,54 metri costruito in alluminio nel 1973 dal cantiere olandese Royal Huisman su progetto di Sparkman & Stephens, si è aggiudicato la vittoria. A bordo lo skipper milanese Michele Frova con al timone Guido Cavalazzi, velaio di tante campagne di Coppa America. La barca ha primeggiato anche nel raggruppamento VSV-4, dove ha preceduto Josian (1968) e Ninni (1974), e tra gli ‘Yachts Classici‘ AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca) con Certificato CIM, dove ha battuto Chaplin (1974) della Marina Militare e il sopracitato Sangermani Ninni. Seconda classificata al Trofeo Challenge lo yawl bermudiano Barbara, costruito in Inghilterra da Camper & Nicholson nel 1923, che si è riscattato vincendo tra gli ‘Yachts Epoca‘ AIVE-CIM. Terza classificata il ketch Leon Pancaldo del 1982, la storica nave scuola dell’Istituto Tecnico Ferraris-Pancaldo di Savona oggi impiegata, grazie al brand Slam, per l’istruzione degli allievi e la riabilitazione dei pazienti psichiatrici in collaborazione con la ASL 2 savonese e l’associazione di volontariato Il Barattolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here