SHARE

Viareggio– La classe Finn ha mostrato ancora una volta cosa rende magnifica la vela sportiva. Partecipazione, tecnica e agonismo in amicizia. Con 63 partecipanti alla quarta tappa di Coppa Italia e Campionato Italiano Master a Viareggio, i finnisti italiani hanno salutato l’addio allo status olimpico ricordando come una classe e la vela sportiva siano più forti dei giochi delle lobby all’interno di World Sailing. Una vela che si basa sul principale valore della vela sportiva, la partecipazione e la condivisione delle esperienze. Tutti insieme dallo juniores al Legend over 70.

A vincere, dopo cinque prove con venti variabili e leggeri, è stato Enrico Passoni (Lni Anzio, 1,5,7,6,3 i parziali) a cui vanno il Campionato Nazionale Master Finn e il Trofeo Sergio Masserotti riservato al primo Timoniere italiano della classifica generale Master. L’esperto timoniere romano, oltre al titolo assoluto e al Trofeo, si è aggiudicato anche la vittoria nella Categoria Gran Gran Master (over 60). La vittoria nella regata Open è andata all’austriaco Michael Gubi. Sul podio, in seconda posizione ma ex aequo (15 punti), il compagno di Circolo Francesco Cinque (2,7,2,21,4) che ha preceduto l’anconetano Roberto Strappati (LNI Ancona, 29,5 punti; 13,12,21,3,2).

La regata era organizzata dal Club Nautico Versilia, dalla Società Velica Viareggina e dal Comitato Circoli Velici Versiliesi, con il prezioso supporto della Capitaneria di Porto di Viareggio, della Icare, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e dei Circoli Velici locali, CVTL Puccini e LNI Vg.

Venerdì i sessantatre equipaggi in rappresentanza di quattro Nazioni (Austria, Bahamas, Ucraina e Italia) hanno disputato due prove caratterizzate da vento tra i 5 e gli 8 nodi, condizioni molto difficili e caldo intenso che ha messo a dura prova la Flotta. Al termine, i vincitori delle singole prove, l’austriaco Michael Gubi (5-1) e il romano più volte campione italiano Master Finn Enrico Passoni (1-5) si sono portati al comando della classifica provvisoria, ex aequo a 6 punti. La giornata si è conclusa con la gradita Cena di Benvenuto per gli equipaggi organizzata sulla terrazza del Ristorante del Club Nautico Versilia.

Sabato, invece, dopo una prima regata annullata per mancanza di vento, è stata data una nuova partenza. Caldo estivo e vento debole hanno caratterizzato la prova ridotta dopo tre lati, con vento sui 2/3 nodi in calo da 270°. La vittoria è andata a Lorenzo Tesei (Y C Adriaco). Franco Cinque con 11 punti (2,7,2) si è portato al comando della classifica provvisoria stilata dopo le prime tre regate, seguito dal compagno di circolo Enrico Passoni (13 punti; 1,5,7) e dall’austriaco Michael Gubi (24 punti; 5,1,18).

Domenica, infine, sono state disputate altre due regate: la prima, ridotta, è stata vinta dall’austriaco Michael Gubi, mentre la seconda dal romano Marco Buglielli (CdV Roma).

Nel corso della cerimonia conclusiva, svoltasi, presso le sale del Club Nautico Versilia nel pieno rispetto delle disposizioni in materia di Covid-19, alla presenza del Segretario e Direttore Sportivo del CNV Muzio Scacciati, del Presidente del Comitato II Zona Fiv Andrea Leonardi, dell’Assessore allo Sport del Comune di Viareggio Rodolfo Salemi, del Presidente della Icare Viareggio Moreno Pagnini, del II Capo Pablo Carrelli della Capitaneria di Porto di Viareggio, del Presidente della Classe Finn Marko Kolic e del Delegato II Zona Classe Finn Franco Dazzi, è stata espressa da parte di tutti i partecipanti e degli Organizzatori soddisfazione per la riuscita della manifestazione.

Dopo aver ringraziato tutti i partecipanti, il Comitato di Regata e di Proteste, Italo Bertacca per i gadgets ai concorrenti, lo Yacht Club Versilia per aver contribuito all’assistenza in mare, e tutti coloro che hanno lavorato a terra e in mare per la buona riuscita dell’evento, sono stati premiati il primo classificato legend(over 70, nati nel 1950 e anni precedenti) Bruno Catalan (Soc.Triestina Vela), il primo classificato Grand Grand Master (over 60, nati dal 1951 al 1960) Enrico Passoni, il primo classificato Grand Master (over 50, nati dal 1961 al 1970) Ferdinando Colannino (YC Gaeta), e il primo classificato Master (over 40, nati dal 1971 al 1980) Roberto Strappati (LNI Ancona).

Per la tappa della Coppa Italia 2021, invece, sono stati premiati Tina Sperl come vincitrice della classifica femminile, lo juniores (U23) Pierpaolo Bonazelli (CN Fanese Viviani) e i primi tre timonieri della classifica assoluta Francesco Cinque (LNI Anzio), Enrico Passoni e il vincitore Michael Gubi.

Per il Campionato Nazionale Master Finn – Trofeo Sergio Masserotti sono stati premiati i primi cinque timonieri della classifica generale Master Bruno Catalan 5°, Ferdinando Colannino 4°, Roberto Strappati 3°, Francesco Cinque 2° ed Enrico Passoni al quale è andato anche il Trofeo Challenge Sergio Masserotti.

“La partecipazione a questa manifestazione è stata un vero successo- ha commentato il Presidente Classe Finn Marko Kolic eletto lo scorso novembre dall’assemblea di Classe che ha anche confermato Gino Bucciarelli rappresentante dei Master e nominato Andrea Lino nuovo Segretario – Ottima l’organizzazione e l’ospitalità, perfetta la cena sulla terrazza del Club Nautico Versilia. Purtroppo, il vento non è stato quello solito per Viareggio e ha condizionato le regate. Possiamo comunque ritenerci soddisfatti”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here