SHARE

Calasetta– Il Campionato Mondiale di vela classe O’pen Skiff ha definito le sue flotte Gold e Silver. Oggi, col favore di un maestrale che ha toccato i 15 nodi, a Calasetta si è compiuta la seconda giornata delle quattro effettive (la prima, martedì, era stata annullata a causa dell’intensità eccessiva del vento) che sabato decideranno i nuovi campioni mondiali delle categorie Under 13 e Under 17.

Campo vincente, non si cambia. Così il comitato di regata presieduto da Gianluca Fantini ha stabilito di replicare interamente il programma di ieri. A cominciare dal campo di regata, posizionato di nuovo a nord della cittadina sulcitana, di fronte alla spiaggia di Sottotorre. Confermato anche il percorso, il classico bolina – poppa, con lasco e bastone esterno in chiusura per gli Under 17 e con bastone iniziale invece per gli Under 13.

Il vento, poi, ha chiuso il cerchio: come martedì, anche oggi sono state completate quattro prove, facendo salire a otto il totale delle regate portate a termine in quest’edizione del campionato iridato, la terza in acque italiane. 

Under 17. Primi a partire, anche oggi, gli Under 17. Una manche delicatissima, per loro, consapevoli di giocarsi l’accesso alla Gold Fleet con le prime due regate odierne. Il bando di regata infatti ha imposto il taglio della flotta al termine delle prime sei prove: i migliori 65 della classifica provvisoria vanno a formare la Gold Fleet che prosegue per il titolo. Gli altri 66 continuano il campionato nella Silver fleet ma senza ambizioni di podio. 

La competizione quindi si è rivelata subito serrata, ma senza intaccare la sicurezza del leader. Manuel De Felice (CN Monte di Procida) non perde un colpo e, con quattro nuove vittorie di fila, mantiene saldamente il comando della classifica provvisoria con 7 punti, lasciando la battaglia agli inseguitori di un podio tutto italiano. Il più regolare è Alessandro Guernieri (Circolo Ondabuena Taranto, 17 punti), che anticipa di cinque lunghezze Lorenzo Ceriello (CN Monte di Procida, 22). 

Under 13. Nulla cambia invece nella categoria Under 13, che include i timonieri più giovani della competizione, dai 9 fino ai 12 anni. Il polacco Josef Krasowski (Sail & Ski Klub Warszawa, 10 punti) resiste al vertice della graduatoria provvisoria e allunga su Matteo Attolico (Lega Navale Italiana Procida, 25). Terzo posto sempre per Juan De Nardo (CN Monte di Procida, 36).

Anche oggi è andata molto bene”, il commento soddisfatto del procidano Manuel De Felice, leader della classifica Under 17, “ho fatto buoni risultati, il campo di regata era molto difficile e gli avversari davvero forti. Ora siamo in Gold, le condizioni mi piacciono, a questo punto della competizione spero di restare davanti”.

Sono state grandi giornate per me, mi sto divertendo molto”, ha affermato il polacco Josef Krasowski, sempre più saldo al comando della classifica Under 13, dopo aver già conquistato l’International Calasetta Cup in apertura di evento, “come accaduto durante il warm up, il vento è il migliore che potessi trovare, non posso che essere felice”.

La partenza per la giornata di domani è stata fissata per le ore 11.

Per entrambe le flotte, il comitato di regata prevede di completare una nuova serie di quattro prove.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here