SHARE
L'abbraccio tra Ruggero Tita e Caterina Banti. Frame Eurosport

E’ Oro olimpico per Ruggero Tita e Caterina Banti. Una medal race basata sul controllo ravvicinato degli inglesi Gimson-Burnett che gli azzurri hanno portato a termine nel migliore dei modi, ovvero quello di abbracciarsi dopo l’arrivo insieme a coach Ganga Bruni. L?Italia torna quindi a vincere il massimo alloro olimpico dopo quello di Alessandra Sensini a Sydney 2000.

L’abbraccio tra Ruggero Tita e Caterina Banti. Frame Eurosport

Un successo atteso dopo aver costruito una serie fantastica nelel 12 prove di flotta disputate a Enoschima. Tanta velocità e consistenza, boat handling perfetto che premia il duro e capillare lavoro fatto dal trentino e dalla romana in questi ultimi quattro anni, cheli hanno visti domionare a livello mondiale ed europeo.

Enoshima– Il giorno di Ruggero Tita e Cate Banti va in scena il tre agosto. Alle 8:30 italiane si tiene la Medal Race con gli azzurri già sicuri almeno dell’argento e con 12 punti di vantaggio per l’Oro, che nella regata finale a punteggio doppio equivalgono a sei posizioni. Gli italiani saranno sicuri dell’oro se arriveranno tra i primi sei o se faranno peggio di queste combinazioni con il risultato dei britannici Gimson- Burnett: 10/4, 9/3, 8/2, 7/1.

All’alba sono intanto state assegnate le medaglie nei Finn (Giles Scott oro), 49er FX (Grael-Kunze BRA oro) e 49er (Fletcher-Bithell GBR oro con i kiwi Burling-Tuke argento). Particolarmente emozionante la Medal dei Finn, con Giles Scott che fa partenza anticipata e deve recuperare per tutta la regata fino al quarto posto, sufficiente per difendere il suo oro olimpico dall’assalto dell’ungherese Zsombor Berecz, che vince la Medal. Bronzo alla Spagna con il giovane maiorchino Joan Cardona.

Oggi, il nono e terzultimo giorno della Vela di Tokyo 2020 è anche il primo ad essere annullato e rinviato a domani, martedi 3 agosto. Il vento assente per il cielo coperto e il passaggio di un fronte piovoso, hanno indotto i Comitati di Regata a comunicare l’annullamento e il rinvio intorno alle 16 ora locale (le 9 in Italia).

Sono rinviate a domani le ultime due prove della serie di qualifica (9-10) dei 470 maschili e femminili, rispettivamente con Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò che sono al 7° posto della classifica dopo 8 prove, ed Elena Berta e Bianca Caruso al 13° posto, entrambi interessati a chiudere bene la serie e puntare a un posto nella Medal Race di Finale, finora centrata da tutti i velisti e le veliste del team italiano. I 470 regateranno dalle ore 12 locali (le 5 in Italia) sul campo di regata Zushi (più a Ovest).

 

Tita-Banti. Foto SailingEnergy

Rinviate anche le attese Medal Race delle due derive acrobatiche 49er FX femminile e 49er maschile (senza equipaggi italiani), che hanno classifiche molto corte e che avevano richiamato a Enoshima molti giornalisti dal MainPress Centre di Tokyo. Le due Finali sono riprogrammate domani con inizio alle 12:33 (49er FX femminile) e 13:33 (49er maschile).

Confermati gli orari delle altre due Medal Race già previste per martedi 3 agosto: il singolo pesante Finn con inizio alle 14:30 e il catamarano misto foiling Nacra 17 con inizio alle 15:30 (le 08:30 italiane). 

In quest’ultima classe gli azzurri Ruggero Tita e Caterina Banti partiranno per la Medal da primi in classifica, con pettorina gialla e 12 punti di vantaggio sui secondi, gli inglesi John Gimson e Anna Burnett, e 24 sui terzi, i tedeschi Paul Kohloff e Alica Stuhlemmer. La coppia mista italiana ha già in tasca l’argento, ma vuole fare una finale al proprio livello, per confermarsi in testa e salire il gradino più alto del podio.

La vigilia di Ruggero e Caterina è stata tranquilla: una breve uscita di rifinitura in mare, nonostante il poco vento (unica barca a scendere in acqua in tutto il porto olimpico), al rientro la routine sulla barca con lo shore-man Mauro Zamichele, quindi il catamarano è stato portato nella zona di quarantena delle 24 ore precedenti la Medal Race (da regolamento alle barche in finale non si possono più fare modifiche). Infine alla base del team riunione con il DT Michele Marchesini, il tecnico Gabriele Bruni e i due atleti nella quale è stata impostata la strategia per la Medal Race. In serata nessuna dichiarazione e tutti abbottonatissimi.

La Finale Medal Race Nacra con Tita e Banti con inizio programmato per le 08:30 italiane sarà trasmessa in diretta da Discovery Plus sul web, da Eurosport sul digitale, e daRai 2. 

Oggi intanto sono partiti da Tokyo per tornare in Italia Mattia Camboni e Marta Maggetti con il tecnico Riccardo Belli Dell’Isca. Domani partirà anche Silvia Zennaro con il tecnico Egon Vigna. A Enoshima restano sei velisti azzurri, e la voglia di un finale da ricordare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here