SHARE

Riva del Garda– C’era proprio tutta la vela italiana alla celebrazione dell’Oro Olimpico di Ruggero Tita e Caterina Banti tenutasi in serata al Palacongressi di Riva del Garda. Dallo skipper di Luna Rossa Max Sirena agli ex olimpionici Alessandra Sensini, Luca Devoti e Diego Romero a tutti i presidenti di zona e ai tecnici e atleti olimpici a Tokyo 2021. Unica assente (giustificata) la laserista Silvia Zennaro… che domani si sposa (auguri) ma che ha voluto comunque salutare la platea e i compagni di squadrta con un collegamento skype.

Il presidente Francesco Ettorre e il DT Michele Marchesini hanno poi salutato tutti i sei equipaggi azzurri, da un ancora commosso Mattia Camboni a Marta Maggetti, da Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò a Elena Berta e Bianca Caruso fino al gran finale con gli ospiti d’onore Ruggero Tita e Caterina Banti.

In sala presenti anche i migliori optimisti d’Italia, a Riva per un raduno del Gruppo Agonistico Nazionale, Francesco Marrai e molti altri appassionati. Non è mancato un messaggio video registrato del opresidente del CONI Giovanni Malagò.
La FIV ha rievocato con foto, video e aneddoti l’Olimpiade di Enoshima, con l’Italia che è tornata a vincere un Oro olimpico dopo ben 21 anni da quello della Sensini a Sydney 2000. Una bella serata che fa bene alla promozione della vela.

In acqua il CICO ha vissuto un’altra giornata ideale. Sole e Ora puntuale alle 13, con intensità sui 12-14 nodi poi calata a 8-9 per le ultime prove. Uno spettacolo spklendido con tutte le classi a darsi battaglia tra Riva, Torbole e Malcesine. Il dettaglio:

La Benini Floriani oggi in regata. Foto Orsini

Nacra 17 (5 equipaggi) dopo 8 prove, con 1 scarto
Sorpasso al comando dei giovani ex olimpici giovanili Andrea Spagnolli (FV Malcesine) e Alice Cialfi (CV Ventotene) (1-1-dnf-1 i piazzamenti odierni), su Vittorio Bissaro (Fiamme Azzurre) e Alice Sinno (Marina Militare) (2-2-3-5), terzo posto per Carlo Centrone e Martina Giusti (CV3V) (3-3-2-2.5).

49er maschile (8 equipaggi) dopo 8 prove, con 1 scarto
In testa Simone Ferrarese (CV Bari) e Leo Chistè (CV Arco) (4-2-2-1). Secondo posto in forte rimonta per Marco Anessi Pè e Edoardo Gamba (1-1-1-2) e terzo posto tra gli italiani per Jacopo Plazzi e Matteo Celon (CC Aniene) (3-4-3-4), preceduti nella classifica overall da Akira Sakai e Russell Aylsworth (Hong Kong) (2-3-4-3).

49er FX femminile (11 equipaggi) dopo 8 prove, con 1 scarto
Jana Germani (CNT Sirena) e Giorgia Bertuzzi (FV Malcesine), prime in classifica (2-2-1-1), seguite da Alexandra Stalder e Silvia Speri (Marina Militare) (1-1-9-2), che precedono Carlotta Omari (Fiamme Gialle) e Sveva Carraro (Aeronautica Militare) (4-5-3-5).

470 Mixed (23 equipaggi) dopo 6 prove con 1 scarto
In testa sempre i due ex della squadra olimpica di Tokyo 2020, Giacomo Ferrari al timone e Bianca Caruso a prua, entrambi Marina Militare (1-3-6). Al secondo Maria Vittoria Marchesini (SV Barcola Grignano) e Bruno Festo (LNI Mandello) (5-5-17), e al terzo tra gli italiani un’altra ex dell’ultima campagna olimpica, Benedetta Di Salle (Marina Militare), con a prua Francesco Padovani (LNI Mandello) (17-2-10).

Finn (17 equipaggi) dopo 6 prove con 1 scarto
Balza in testa un uomo del team di Luna Rossa, Enrico Voltolini (CV Erix) (1-1-2), davanti a Marko Kolic (FV Peschiera) (2-2-UFD), terzo Roberto Strappati (LNI Ancona) (4-5-1).

ILCA 6 (24 equipaggi) dopo 5 prove con 1 scarto
Due regate per le timoniere del singolo femminile. La classifica delle italiane, alle spalle della prima overall, la lituana Gintare Scheidt, vede nuova leader Chiara Benini Floriani (Fraglia Vela Riva) (1-4) che supera Carolina Albano (Fiamme Gialle) (3-6). Le due sono però a pari punti, per un duello entusiasmante. Sempre terza Federica Cattarozzi (CV Torbole) (7-1).

ILCA 7 (52 equipaggi) dopo 6 prove con 1 scarto
In testa a metà campionato Nicolò Villa (CV Tivano) (4-1-2), al secondo posto risale forte Gianmarco Planchesteiner (Fiamme Gialle) (5-4-1), mentre terzo è Dimitri Peroni (FV Malcesine) (15-2-4).

iQFOiL femminile (13 equipaggi) dopo 8 prove con 1 scarto
Cambio al vertice tra le surfiste azzurre in classifica: Marta Maggetti (Fiamme Gialle) (1-1-17) supera Giorgia Speciale (Fiamme Oro) (7-2-3-3), terza Sofia Renna (CS Torbole) (2-4-4-2).

iQFOiL maschile (44 equipaggi) dopo 6 prove con 1 scarto
Balza al comando lo specialista è Matteo Iachino (YC Italiano) (1-1-1). Il secondo degli italiani è il 5° assoluto Nicolò Renna (CS Torbole) (4-4-4), e il terzo sempre Daniele Benedetti (Fiamme Gialle), 10° overall (10-10-10).

Formula Kite maschile (23 equipaggi) dopo 9 prove con 2 scarti
In testa overall l’inglese Connor Bainbridge, subito davanti al primo italiano che è Riccardo Pianosi (CV Portocivitanova) (3-4-3-2). Le altre due piazze d’onore italiane sono di Lorenzo Boschetti (CV Portocivitanova), quinto overall, e Mario Calbucci (CV Portocivitanova), settimo overall.

Formula Kite femminile (6 equipaggi) dopo 9 prove con 2 scarti
Seconda overall e prima azzurra Sofia Tomasoni (WC Cagliari), già oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires 2018 (3-3-1-2), seconda Tiana Laporte (Chia Wind Club), qui nta assoluta (1-5-3-3) e terza in rimonta Irene Tari (5-6-5-6).

Hansa Singolo (17 equipaggi) dopo 4 prove
Prende la testa Vincenzo Gulino (CV Crotone) (1-2), superando Marco Gualandris (CV Sarnico) (2-3), mentre è sempre terzo Fabrizio Olmi (LNI Milano) (UFD-1).

2.4mR (17 equipaggi) dopo 6 prove con 1 scarto
Resiste al primo posto Domenico Ciavatta (LNI Mandello) (1-2-6), ma si avvicina al secondo Davide Di Maria (SCG Salò) (2-1-2). Sempre terzo Giancarlo Mariani (Liberi nel vento) (3-6-1).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here