SHARE
Bissaro-Sinno. Foto Orsini

Powered by:

Riva del Garda– Ora puntuale anche per il terzo giorno del CICO 2021 sul Garda Trentino. Dalle 13 il vento da sud del Garda ha soffiato tra i 12 e i 17 nodi, andando poi a calare sui 9-10 per la terza prova.
Programma completato, con altre tre o quattro prove per tutte le classi. Negli ILCA 7 già assegnato il tricolore, che va a Nicolò Villa (CV Tivano) che nella decima e ultima prova di domani non potrà più essere raggiunto (Villa scarta un quarto posto, con il secondo classificato Gianmarco Planchesteiner distante 6 punti). Negli ILCA 6 sarà una domenica di fuoco, con tre atlete (Cattarozzi, Albano e Benini Floriani) che si giocheranno il tricolore nell’ultima prova.

Questa la situazione
Nacra 17 (5 equipaggi) dopo 11 prove, con 2 scarti
Dopo le tre prove di oggi e nonostante una sfortunata scuffia, il campione del mondo 2019 Vittorio Bissaro (Fiamme Azzurre), che per l’occasione corre con la prodiera Alice Sinno (Fiamme Azzurre) (1-2-1) sono al comando con 2 punti di vantaggio sui giovani ex olimpici giovanili 2018 Andrea Spagnolli (FV Malcesine) e Alice Cialfi (CV Ventotene) (2-1-2). Sempre al terzo posto Carlo Centrone e Martina Giusti (CV3V) (3-4-3).

Foto Orsini

49er maschile (8 equipaggi) dopo 11 prove, con 2 scarti
Allungano in testa Simone Ferrarese (CV Bari) e Leonardo Chistè (CV Arco) (1-1-2), che affrontano la giornata finale con 5 punti di vantaggio sui secondi in classifica, Marco Anessi Pè e Edoardo Gamba (AN Sebina) (OCS-3-1), mentre al terzo posto tra gli italiani Jacopo Plazzi e Matteo Celon (CC Aniene) (2-4-3), sono staccati di 14 punti dal primo e 9 dal secondo.

49er FX femminile (11 equipaggi) dopo 11 prove, con 2 scarti
Le azzurre Jana Germani (CNT Sirena) e Giorgia Bertuzzi (FV Malcesine), recentemente seste all’Europeo in Grecia, rafforzano il primato in classifica (1-1-2), e portano a 5 punti il vantaggio sulle seconde, Alexandra Stalder e Silvia Speri (Marina Militare) (2-2-5). Terzo posto staccate dal vertice per Carlotta Omari (Fiamme Gialle) e Sveva Carraro (Aeronautica Militare) (OCS-4-3), che a loro volta precedono di 5 punti le quarte, Arianna Passamonti e Giulia Fava (NC Castelfusano).

470 Mixed (23 equipaggi) dopo 9 prove con 1 scarto
Classifica ben definita, con al comando i due ex azzurri di Tokyo 2020, Giacomo Ferrari al timone e Bianca Caruso a prua, entrambi Marina Militare (1-6-5), che precedono due team stranieri e quindi i secondi italiani Maria Vittoria Marchesini (SV Barcola Grignano) e Bruno Festo (LNI Mandello) (8-9-9), quarti overall e autori sin qui di un’ottimo Campionato. Terzi italiani Benedetta Di Salle (Marina Militare) e Francesco Padovani (LNI Mandello) (15-12-6), settimi assoluti. Tra gli altri piazzamenti, da segnalare il 10° posto per Marco Gradoni (Tognazzi MV) e Alessandra Dubbini (Fiamme Gialle), e il 13° di Elena Berta, altra ex azzurra di Tokyo 2020, e Nicolò Bertola (Aeronautica Militare).

Finn (17 equipaggi) dopo 9 prove con 1 scarto
Si invola al comando il grinder di Luna Rossa Enrico Voltolini (CV Erix) (1-1-2), che precede di 9 punti Marko Kolic (FV Peschiera) (5-4-3), e di 13 Roberto Strappati (LNI) (3-3-4). Quarto a 9 punti dal podio è Matteo Iovenitti (CC Aniene) (4-2-1).

ILCA 6 (24 equipaggi) dopo 9 prove con 1 scarto
Il giorno di vento più forte cambia il volto alla classifica del singolo femminile. La prima overall resta l’olimpionica lituana Gintare Scheidt, argento olimpico e moglie del fuoriclasse Robert vincitore di 5 medaglie olimpiche tra Star e Laser, seguita al secondo dalla francese Louise Cervara. La classifica delle azzurre infiamma la corsa al tricolore: terza assoluta e prima italiana è Federica Cattarozzi (CV Torbole) (1-5-3), che precede di un solo punto Carolina Albano (Fiamme Gialle) (4-6-5) e di 3 punti Chiara Benini Floriani (Fraglia Vela Riva) (3-4-10). La quarta italiana (ma regata per la Repubblica Ceca) è Alessia Palanti (CV Torbole), a 17 punti dal podio e assai veloce oggi con vento forte. Domenica il tricolore sarà assegnato nell’ultima prova, con tre soli punti che separano le tre atlete.

ILCA 7 (52 equipaggi) dopo 9 prove con 1 scarto
Titolo già matematico per Nicolò Villa (CV Tivano) (1-2-3), che ha 6 punti di vantaggio sul secondo, Gianmarco Planchesteiner (Fiamme Gialle) (3-4-2), e 14 sul terzo, dove da stasera siede il triestino Alessio Spadoni (CC Aniene), protagonista di un’ottima giornata (6-1-1) con il vento più fresco che preferisce. Alla lotta per il podio parteciperà anche Dimitri Peroni (FV Malcesine), quarto a 11 punti dal terzo.

iQFOiL maschile (44 equipaggi) dopo 14 prove con 3 scarti
I primi tre posti maschili sono tutti stranieri con in testa l’olandese Jan Tak che ha ben 19 punti di vantaggio sul brasiliano Ghannam e 21 sullo svizzero Elia Colombo, terzo. Passa in testa tra gli italiani il portacolori del Circolo Surf Torbole Nicolò Renna, quarto assoluto, davanti a Matteo Iachino (YC Italiano) e Daniele Benedetti (Fiamme Gialle, undicesimo).

iQFOiL femminile (13 equipaggi) dopo 14 prove con 3 scarti
Sempre più solida la leadership femminile con la cagliaritana Marta Maggetti (Fiamme Gialle), in testa davanti all’altra azzurra Giorgia Speciale (Fiamme Oro). Terza la tedesca Steinlein, mentre Sofia Renna è scesa in quinta posizione overall, pur conservando il terzo posto nella classifica tricolore a 6 punti dal podio assoluto. Domenica gli iQFoil torneranno in acqua ancora alle 8:30 per disputare le ultime prove di questo Campionato ricchissimo di regate.

Formula Kite maschile (23 equipaggi) dopo 14 prove con 2 scarti
Riccardo Pianosi (CV Portocivitanova) con una grande giornata (4-1-3-3-2) prende la testa overal superando l’inglese Connor Bainbridge. Secondo italiano e terzo overall Lorenzo Boschetti (CV Portocivitanova) (2-DNC-4-1-1), e terzo Mario Calbucci (CV Portocivitanova), sesto overall.

Formula Kite femminile (6 equipaggi) dopo 14 prove con 2 scarti
Alle spalle della specialista francese Laurane Nolot, si scatena la lotta per il titolo tra le italiane, con Maggie Pescetto (YC Italiano) (DNC-2-2-2-2) che precede di 2 punti Sofia Tomasoni (WC Cagliari) (3-DNC-DNC-1-3), più staccata la terza italiana è Tiana Laporte (Chia Wind Club), quinta overall (1-5-3-3), quarta a 8 punti dal podio resta Irene Tari.

Hansa Singolo (17 equipaggi) dopo 7 prove con 1 scarto
Cambio al vertice con Marco Gualandris (CV Sarnico) che supera Vincenzo Gulino (CV Crotone), mentre è sempre terzo Fabrizio Olmi (LNI Milano), e quarto Gianpietro Emiliano (LNI Milano).

2.4mR (17 equipaggi) dopo 9 prove con 1 scarto
Prende la testa della classifica Davide Di Maria (SCG Salò), che stacca Domenico Ciavatta (LNI Mandello), che resta in lotta con il terzo Giancarlo Mariani (Liberi nel vento) e il quarto Angelo Boscolo per le piazze d’onore del podio.

Il CICO 2021 Frecciarossa è organizzato da un consorzio di sette Circoli velici (Fraglia Vela Riva; Lega Navale Italiana di Riva; Circolo Vela Arco, Circolo Surf Torbole, Circolo Vela Torbole, Kite Navene e Fraglia Vela Malcesine), con la collaborazione di Garda Trentino, Trentino, ITAS, Negrinautica, e gli sponsor FIV: Falconeri, Cetilar, Garmin, Armare Ropes, Acqua Fonteviva, Mercedes-Benz, U-Sail, Yamaha Marine, Bimar.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here