SHARE

Santa Cruz de la Palma– Alberto Riva su Ediliziacrobatica ha concluso al dodicesimo posto la prima tappa della Mini Transat EuroChef. Riva è arrivato a La Palma alle 10:44 CET di oggi, concludendo le 1.350 miglia della tappa in 11 giorni 18 ore e 35 minuti.

Alberto Riva

Un arrivo non senza recriminazioni per lo svolgersi della tappa, caratterizzata come noto dalla decisione della quasi totalità degli skipper di rifugiarsi per prudenza nei porti della Galizia spagnola, per affrontare in sicurezza una burrasca a Finisterre, e al susseguente vantaggio ottenuto dal 19enne tedesco Melwin Fink, che aveva invece deciso di proseguire fino a vincere con merito la tappa.

Alberto Riva, sul pontile: “Non ho ancora digerito quello che è successo con lo scalo che ha creato distacchi così grandi tra il primo e gli altri. Invece sono contento del modo in cui, all’interno del gruppo di testa, ci siamo organizzati per rifugiarci. Abbiamo comunicato tutti insieme. Abbiamo fatto una scelta collettiva per non mettere in pericolo i concorrenti più indietro che senza dubbio avrebbero continuato la loro corsa per inseguirci se lo avessimo fatto, questo li avrebbe portati a fare una stupidaggine. Alla fine non abbiamo raggiunto il risultato sperato, ma a Baiona ci siamo organizzati davvero molto bene per fare una ripartenza scaglionata nel rispetto di una certa correttezza sportiva.

Abbiamo davvero parlato molto e mostrato grande solidarietà, in pieno “esprit Mini”. Una volta partiti, tre skipper sono scappati e il resto della flotta è rimasto sotto una grande nuvola al largo della Galizia. Poi è stato difficile trovare la motivazione per finire la tappa. Mi sembrava di essere un po’ in modalità trasferimento. Non ho ancora capito perché non hanno annullato la regata!.”

Così gli altri italiani:

Nei Proto 13.Matteo Sericano

Nei Serie 21.Giovanni Mengucci; 24.Giamarco Sardi; 32. Luca Del Zozzo; 34.Massimo Vatteroni

Ancora in mare Francesco Renella a 174 miglia dall’arrivo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here