SHARE
Comanche

Powered by:

Malta– Comanche (monoscafi) e Argo (multiscafi) frantumano i record della Rolex Middle Sea Race e conquistano i line honour della leggendaria regata di 606 miglia del Royal Malta Yacht Club.

Comanche. Foto Kurt Arrigo

Il 100 piedi Comanche, con Mitch Booth skipper, ha concluso alle 4:27 CET di oggi impiegando 1 giorno 16 ore 17 minuti e 50 secondi per concludere la regata attorno alla Sicilia e alle sue isole minori. Comanche è riuscito a battere il ClubSwan 125 Skorpios, di ben 25 piedi più lungo dopo che questi aveva mantenuto la testa nella prima parte della regata.
Decisiva la tratta tra le Egadi e Pantelleria, in cui Comanche è riuscito a sfruttare meglio la transizione tra il Grecale e il Maestrale nel Canale di Sicilia.
Skorpios, con Fernando Echavarri skipper, ha concluso circa 90 minuti dopo Comanche.

In precedenza il MOD70 Argo dell’americano Jason Carroll aveva ottenuto i line honour nei multiscafi battendo Maserati Multi 70 di Giovanni Soldini, che era stato in testa fino a Favignana. Argo ha sfruttato meglio la transizione tra le Egadi e la Pantelleria, con i due multiscafi che hanno dato vita a un entusiasmante duello fin quasi alle coste della Tunisia.
Per Argo arriva anche il record della regata per un multuscafo, fissato ora in sole 33 ore 29 minuti e 38 secondi. Il precedente record apparteneva proprio a Maserati Multi 70 con 56 ore.
Giovanni Soldini ha riferito di problemi ai sistemi di controllo dell’albero.

L’arrivo di Argo alla Marsamxett Harbour sotto i bastioni della Valletta

Accesissima, intanto, la lotta per la vittoria overall assegnata in handicap IRC. Al momento viene segnalato in testa il Ker 46 francese Daguer 3 Corum.
Tra le italiane il Mylius 60 Fra Diavolo di Vincenzo Addessi ha doppiato Pantelleria in tarda mattinata ed è atteso a Malta nella tarda serata di oggi lunedì.

Decisamente impegnative le condizioni a nord della Sicilia per la giornata di domenica, con forte Grecale, come dimostrano queste splendide foto di Kurt Arrigo/Rolex:

Fra Diavolo. Foto Arrigo

Il video della partenza:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here