SHARE

Muscat– Scatta domani in Oman il Campionato del Mondo 49er, 49erFX e Nacra17 2021, che aprirà ufficialmente martedì 16 novembre. Il Sultanato omanita torna a ospitare dei Mondiali di classi olimpiche dopo l’esperienza con quelli Laser di qualche anno fa, a conferma della scelta di puntare sulla grande vela internazionale.

Le regate si svolgeranno dal 16 al 21 novembre 2021 presso il Barcelo Mussanah Resort.
La vela olimpica italiana è molto ben rappresentata, in primis nella classe Nacra 17 con i campioni mondiali 2019 Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (Fiamme Azzurre/CC Aniene) e Gianluigi Ugolini con Maria Giubilei (CV Roma), campioni iridati giovanili per tre anni consecutivi nel 2018, 2019 e 2021 (nel 2020 il campionato non si è disputato), che dovranno vedersela tra gli altri con i britannici, argento a Tokyo 2020 John Gimson e Anna Burnet.
Assenti gli ori olimpici Ruggero Tita e Caterina Banti, che hanno scelto di non regatare non potendo contare in tempo sulla loro barca olimpionica.

“E’ bello per noi tornare a regatare insieme sul Nacra.” Ha detto Vittorio Bissaro. “Negli scorsi mesi abbiamo potuto fare esperienze diverse, ma l’intensità e l’agonismo che si trovano in una classe olimpica, sono difficili da trovare altrove. La location è ideale, c’è sempre sole, il caldo giusto e mai nuvole. Il contesto è perfetto, in acqua stiamo trovando condizioni molto leggere che non sono ideali per noi, però abbiamo lavorato bene per essere al massimo. Penso riusciremo a fare bene, malgrado non siamo allenatissimi, siamo molto, molto motivati. Non abbiamo aspettative di risultato, la flotta è ridotta, benché ci siano medaglie olimpiche, e tanto tempo che non vediamo i nostri avversari in acqua e che non regatiamo insieme, e lavoreremo su noi stessi.”

Gianluigi Ugolini ha spiegato: “Si tratta di un campionato del mondo particolare, dal livello alto e purtroppo dal numero ridotto, siamo solo 15 barche ma con un livello molto alto. Le nostre aspettative sono forti, perché arriviamo da un periodo di preparazione intenso anche se purtroppo interrotto all’europeo per un infortunio di Maria (Giubilei, la prodiera n.d.r.) e siamo carichi. Qui in Oman abbiamo anche scelto i vari materiali, e testato il campo di regata, caratterizzato da condizioni di vento leggero. Siamo carichi e non vediamo l’ora di iniziare e scendere in acqua.”
A guidare i due equipaggi italiani della classe Nacra17 il tecnico siciliano Gabriele Bruni.

Quattro gli equipaggi italiani nella classe femminile 49erFX: le convocate dalla Federazione Italiana Vela Jana Germani e Giorgia Bertuzzi (Sirena CNT e Fraglia Vela Malcesine); Arianna Passamonti e Giulia Fava (NC Castefusano e AV Civitavecchia); Alexandra Stalder e Silvia Speri (Marina Militare) e Carlotta Omari e Sveva Carraro (GdF e Aeronautica Militare). La triestina Carraro, alla vigilia del campionato ha detto: “Siamo in Oman da una settimana e abbiamo potuto interfacciarci con le condizioni meteo, sempre di vento leggero e instabile a volte con onda un po’ fastidiosa. Sicuramente un campo molto impegnativo che richiederà tanta attenzione nella conduzione della barca. La flotta sta muovendo i suoi primi passi dopo l’Olimpiade e infatti non è molto numerosa, però vede la partecipazione di campionesse, le americane e le olandesi che hanno appena vinto l’europeo, e l’oro olimpico in carica. Il nostro obiettivo è concentrazione e solidità, essendo anche noi un equipaggio di nuova formazione.”
Le veliste della classe 49erFX sono coordinate dall’allenatore ligure Gianfranco Sibello.

La classe 49erFX vedrà infatti la partecipazione delle medaglie d’oro di Tokyo 2020, le brasiliane Martine Grael e Kahena Kunze e delle campionesse europee, le olandesi Emma Siewers e Odile van Aanholt.

Per i 49er in Oman è presente l’equipaggio italiano composto da Simone Ferrarese e Leonardo Chistè (Circolo Vela Bari e Aeronatica Militare) che gareggerà in una flotta piccola ma agguerrita, di cui danno parte anche gli olimpionici polacchi Łukasz Przybytek e Pawel Kolodzinski, gli austriaci Benjamin Bildstein e David Hussl, e gli ex numero 1 del mondo, i britannici James Peters e Fynn Sterritt.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here