SHARE
L'equipaggio di Bel Ami. A destra l'armatore Gino Neglia. Foto Delfina Vicente Santiago

Powered by:

Las Palmas de Gran Canaria- Dalla Triestina della Vela a Saint Lucia passando per Gran Canaria. Questa l’idea di Gino Neglia, armatore del Najad 37 Bel Ami, che ha deciso di portare il suo monoscafo per la prima volta all’Atlantic Rally for Cruisers.
Bel Ami è la seconda barca più piccola della flotta di 146 barche iscritte all’edizione 2021 del più partecipato e noto dei Rally transatlantici che parte domenica 21 novembre da Las Palmas per le classiche 2.700 miglia fino a Saint Lucia. Gino Neglia e i suoi tre amici in barca sembrano subito a loro agio nel piccolo pozzetto che tra tre giorni affronterà per la prima volta una traversata atlantica, dopo molte miglia tra Adriatico e Mediterraneo.

L’equipaggio di Bel Ami. A destra l’armatore Gino Neglia. Foto Delfina Vicente Santiago

Con Gino Neglia navigheranno il fratello Massimiliano e altri due amici storici della Società Triestina della Vela: Umberto Wetzl e Massimo Cibibin. La bottiglia di bianco in pozzetto non manca, coì come le taniche di gasolio pronte in battagliola (mure a dritta… come dovrebbe essere affrontata la maggior parte della traversata), ma nel DNA dell’equipaggio qualche gene agonistico si nota e i tre rispondono che, in sicurezza, un’occhio alla classifica della classe Cruising lo daranno comunque.

Questa l’intervista realizzato oggi a bordo di Bel Ami:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here