SHARE

Las Palmas de Gran Canaria- Aldo Fumagalli ha 62 anni e va in barca da due. Nel mezzo già 34.000 miglia di mare con il suo Neel 47 Minimole e già tre transatlantiche. L’ARC 2021 sarà la quarta traversata. Con lui di nuovo il velista oceanico Patrick Phelipon e un equipaggio che conta sull’esperto napoletano Ugo Giordano, su Arturo Giordano, Luca Tausel e Marco Bolognese.

Minimole ha già partecipato nella categoria multiscafi all’ARC 2020, all’ARC Europe 2020 (vinta) e all’ARC+ 2019.
Fumagalli, brianzolo di Monza, è ingegnere elettronico e ha iniziato ad andare in barca dopo aver venduto la sua azienda di successo. La scelta del multiscafo, più comodo per una traversata nell’Aliseo, non mette da parte ambizioni agonistiche. Lo prova anche la dura Rolex Middle Sea Race, a cui Minimole ha partecipato poche settimane fa.

Aldo Fumagalli con Ugo Giordano su Minimole

Quest’anno Minimole si è “allungato” di un buon metro. Lo scafo centrale, infatti, è stato aumentato di circa tre piedi per ottimizzare il flusso in uscita. Fumagalli punta molto, poi, sui parasailor, il grande spinnaker “con finestra” molto di moda tra i multiscafi cruising atlantici. Per l’ARC 2021 Minimole ne ha uno nuovo, definito “enorme” dall’armatore su cui l’equipaggio di Fumagalli punta molto per ben figurare in classifica.

Per seguire Minimole.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here