SHARE

Alicante– La salute dei mari attorno all’Europa è sempre più preoccupante. Lo confermano anche i dati sulle microplastiche raccolti dai team della recente The Ocean Race Europe che ha navigato la scorsa primavera dal Baltico al Mediterraneo, con arrivo a Genova.

Proprio il Mar Baltico ha la maggior percentuale di microfibre e di microplastiche, con dati allarmanti che raddoppiano quelli del Mediterraneo.
Preoccupante anche la situazione del Canale della Manica, della Bretagna meridionale e dello STrewtto di Gibilterra, come mostrato dalla cartina qui sotto.

In media sono state rilevate 139 micropalstiche per metro cubo, di queste ben l’83 per cento sono microfibre.

Durante la scorsa The Ocean Race Europe, preludio del giro del mondo a tappe in equipaggio che partirà da Alicante il 15 gennaio 2023, due team, Ambersail-2 e AkzoNobel Ocean Racing, hanno portrato a bordo apparecchiature scientifiche per il rilevamento delle microplastiche, mentre una terza, 11th Hour Racing Team, ha rilevato i dati di anitride carbonica, salinità, PH e temperatura del mare, indicatori diretti dei cambi climatici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here