SHARE
Team JPN senza la prua dello scafo di dritta. Foto Sail GP

Sydney– Partenza con il botto, nel senso letterale, del Sail GP Australia presented by KPMG iniziato oggi nella Baia di Sydney. Del resto, da un venerdì 17… c’era da aspettarselo.
Nel corso del prestart della terza regata del giorno, una dura collisione tra Team GBR di Ben Ainslie e Team Japan di Nathan Outteridge ha tagliato di netto lo scafo di dritta del foiling cat giapponese. Team JPN navigava mure a dritta sottovento a Team GBR, quindi con diritto di rotta. Ben Ainslie ha investito in puggiata lo scafo nipponico.
Queste le immagini da due diverse videocamere:

Per fortuna non vi sono stati danni ai velisti. Gli umpire hanno decretato che Team JPN non aveva responsabilità nell’incidente. Per la gravità del danno Team JPN, che aveva vinto race 2, non potrà ovviamente proseguire il Sail GP, mentre a Team GBR è stata inflitta una penalità di sei punti nell’evento e di due punti nella classifica del circuito Sail GP.

Team JPN senza la prua dello scafo di dritta. Foto Sail GP

Le regole del Sail GP consentono, in case di grave danno causato da asltro team, di poter sostituire parti dell’attrezzatura. Team GBR si è dichiarto disponibile ad aiutare in ogni modo Team JPN affinchè Outteridge e il suo equipaggio possano tornare in regata domani. Se così non dovesse essere, Sail GP ha “suggerito” a Team GBR di ritirarsi dall’evento come barca che ha provocato i danni.

Dopo le tre regate di oggi, in testa all’Australia Sail GP c’è Team ESP con Phil Robertson (21 punti, 1-2-3 nelle tre prove), davanti a Team Australia di Tom Slingsby (16 punti, 3-7-1). Terzo Team USA di Jimmy Spithill (16 punti, 6-3-2).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here