SHARE

Musannah– Si chiude con un Oro e un argento la spedizione azzurra agli Youth Worlds in Oman. Ai Mondiali Giovanili hanno preso parte 59 nazioni per 11 classi giovanili, un totale di 433 atleti. Dopo l’Oro di ieri nei Techno 293 di Federico Alan Pilloni, è arrivato oggi l’argento di Riccardo Pianosi (VC Porto Civitanova) nei Formula Kite maschi. Nella Nation’s Cup, vinta dalla Francia, l’Italia ha concluso al quarto posto.

Riccardo Pianosi. 2021 Youth Sailing World Championships presented by Hempel, Al Mussanah – Oman, 11-18 December 2021 © Sander van der Borch / Lloyd Images / Oman Sail

La squadra italiana era guidata dal DT giovanile Alessandra Sensini e dai tecnici federali Francesco Caricato e Gigi Picciau.

Così Alessandra Sensini: “C’è grande soddisfazione per le due medaglie conquistate nel techno 293 e nel kiteboard. L’oro di Pilloni vinto con un giorno di anticipo e l’argento di Pianosi che insieme al Singaporiano si confermano entrambi i più forti al mondo di questa specialità. Ci siamo presentati a questo appuntamento con 7 equipaggi degli 11 selezionati che hanno ancora almeno una stagione davanti tra gli U19 e le medaglie sono arrivate proprio dai due atleti più giovani, appena 15 anni.

Abbiamo sofferto in alcune classi rappresentate da atleti che hanno assolutamente il potenziale per fare meglio, ma i momenti formativi nello sport sono anche questi e sono sicura che questo campionato ha significato per tutti una occasione importante di crescita interiore e sportiva.

La squadra è stata molto unita nel saper gioire e soffrire tutti insieme e, considerando che alcuni si sono conosciuti in aeroporto, il Mondiale Giovanile ha prodotto un buon risultato.

In questo momento difficile a livello mondiale, vivere una settimana in un altro continente condividendo emozioni e culture provenienti da più di 60 nazioni diverse, deve farci ben sperare sia sportivamente che umanamente.”

Qui di seguito i risultati delle varie Classi impegnate e il piazzamento degli italiani:

29er FEMMINILE

1st GBR Emily Mueller-Florence Brellisford 27.0

2nd USA Charlie Leigh-Sophie Fisher 32.0

3rd SLO Alja Petric-Katja Filipic 46.0

10th ITA Agata Scalmazzi-Giulia Vezzoli 89.0

29er MASCHILE

1st FRA Hugo Revil-Karl Devaux 46.0

2nd ESP Mateo Codoñer Alemany-Simon Codoñer Alemany 51.0

3rd USA Ian Nyenhuis-Noah Nyenhuis 59.0

6 th ITA Alfonso Palumbo-Domenico Palumbo 85.0

Alfonso Palumbo: “è stato il mio primo mondiale Youth e devo ammettere che è stata un’esperienza divertentissima e molto interessante. È stato molto bello conoscere tutti gli altri compagni di squadra, abbiamo creato gruppo tutti insieme, siamo stati bene e comunque siamo riusciti a fare una buona prestazione.”

420 FEMMINILE

1st ESP Neus Ballester Bover-Andrea Perello Mora 15.0

2nd USA Vanessa Lahrkamp-Katherine McNamara 23.0

3rd FRA Manon Pennaneac’h-Victoire Lerat 32.0

4th ITA Camilla Michelini-Margherita Bonifacio 36.0

Camilla Michelini: “è stata una bella esperienza, sicuramente costruttiva: abbiamo lottato fino all’ultima prova contendendo il terzo posto con le francesi e alla fine chiudiamo quarte, sapendo di poter fare molto di più anche avendo già dato il massimo in questo Campionato.”

420 MASCHILE

1st GER Florian Krauss-Jannis Summchen 38.0

2nd ESP Ian Clive Walker March-Finn Dicke 42.0

3rd ISR Roi Levy-Ariel Gal 48.0

14th ITA Federico Figlia Di Granara-Riccardo Figlia Di Granara 87.0

FORMULA KITE FEMMINILE

1st ISR Gal Zukerman 15.0

2nd POL Julia Damasiewicz 30.0

3rd FRA Héloïse Pégourié 43.0

5th ITA Irene Tari 68.0

Irene Tari: “Questo mondiale è stato una bellissima esperienza diverso dagli altri. Lo spirito di squadra si è fatto sentire! ho chiuso in quinta posizione e mi sono divertita un sacco.”

FORMULA KITE MASCHILE

1st SGP Maximilian Maeder 16.0

2nd ITA Riccardo Pianosi 30.0

3rd RUS Mikhail Novikov 35.0

Riccardo Pianosi: “Mi sono divertito molto. Purtroppo non sono riuscito a portare a casa il risultato desiderato, però so di aver lottato con uno degli atleti più forti al mondo e di aver dato il massimo. Sono molto contento: le ho provate un po’ tutte, ho cercato di mandare dalla parte opposta il mio avversario, ho provato ad avere più velocità, ma niente, lui camminava di più. Solo il primo giorno sono riuscito a tenerlo, probabilmente per le condizioni del vento. Mi sono divertito molto col gruppo, mi sono trovato veramente bene e sono molto contento.“

ILCA 6 FEMMINILE

1st PER Florencia Chiarella 62.0

2nd SUI Anja von Allmen 71.0

3rd FRA Théa Lubac 88.0

8th ITA Sara Savelli 108.0

ILCA 6 MASCHILE

1st BER Sebastian Kempe 39.0

2nd SLO Luka Zabukovec 40.0

3rd POR José Gomes Saraiva Mendes 40.0

13th ITA Mattia Cesana 122.0

Mattia Cesana: “Giornate difficili, condizioni difficili e sono abbastanza contento; non erano le mie condizioni di regata e ho portato a casa comunque un buon risultato e un insegnamento che mi servirà per la prossima volta, per tornare più forte di prima.”

NACRA 15 MISTO

1st FRA Thomas Proust-Eloïse Clabon 26.0

2nd USA Kay Brunsvold-Cooper Delbridge 31.0

3rd SUI Axel Grandjean-Noémie Fehlmann 37.0

8th ITA Bona Giorgio-Isotta Poggi 78.0

Isotta Poggi e Giorgio Bona: “Qui gli avversari andavano fortissimo, ovviamente sono i più forti al mondo. Personalmente le nostre condizioni erano abbastanza difficili: poco vento e onda a volte anche abbastanza formata. Abbiamo portato a casa un sacco di cose nuove su cui lavorare e in classifica non siamo andati malissimo. Siamo super soddisfatti perché abbiamo dato tutto quello che avevamo e torniamo a casa con un bel bagaglio di esperienza. La squadra italiana è stata fantastica, abbiamo fatto gruppo subito e ci siamo trovati tutti benissimo. È stata decisamente un’esperienza indimenticabile e siamo riusciti a toglierci anche qualche soddisfazione come un terzo posto. Il risultato in generale è andato abbastanza bene, contando che è da poco che andiamo insieme e si spera di riuscire a far meglio la prossima volta. Grazie anche ai tecnici che ci hanno sostenuto in questa lunga trasferta.”

TECHNO 293+ FEMMINILE

1st FRA Manon Pianazza 11.0

2nd CZE Kristyna Chalupnikova 35.0

3rd ESP Zoe Fernandez 38.0

5th ITA Anita Soncini 51.0

TECHNO 293+ MASCHILE

1st ITA Federico Alan Pilloni 12.0

2nd GBR Boris Shaw 23.0

3rd TUR Ozan Turker 35.0

I commenti dei due tecnici FIV presenti in Oman.

Francesco Caricato: “È stato un campionato difficile per le condizioni di vento sempre leggero e con difficilissima interpretazione del campo. Buoni i risultati in alcune classi, in altre non c’è stata una costanza di risultati ma abbiamo avuto buoni spunti di giovani equipaggi che sono sicuro faranno tesero di questa esperienza che sarà utile in appuntamenti futuri.”

Gigi Picciau: “Le condizioni sono state sempre molto difficili e quindi solo chi ha dimostrato più esperienza ed era molto solido è riuscito ad avere risultati costanti. Siamo venuti qui con una squadra molto giovane che doveva dimostrare il suo valore e sprigionare il suo potenziale. In alcuni casi siamo partiti molto bene, coscienti dal fatto che era tutto molto difficile: qualcuno è riuscito a rimanere sul pezzo fino alla fine qualcun altro ha fisiologicamente faticato un po’ di più.

In prospettiva tanti di questi ragazzi potranno essere presenti ancora l’anno prossimo e questa esperienza sarà certamente da considerare come un momento di crescita. A nome di tutti i ragazzi vorrei ringraziare la FIV che consente a questi giovani di fare questa esperienza che poi rimarrà per tutta la vita, e vanno anche ringraziati tutti i Circoli e tutti gli Allenatori dei circoli che hanno consentito che questi ragazzi fossero pronti per questa esperienza.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here