SHARE
Foto Andrea Francolini

Powered by:

Sydney– Torna, dopo la pausa causa pandemia del 2020, la leggendaria Rolex Sydney to Hobart Yacht Race. Alle 13 locali (le 3 del mattino CET) del 26 dicembre, una flotta di 94 yacht prenderà il via dalla Baia di Sydney per le iconiche 628 miglia fino a Hobart, in Tasmania, per quella che è considerata la più dura tra le blue water classic race.

LawConnect alle Solas Big Boat Series nella Baia di Sydney. Foto Andrea Francolini

Sempre il Covid ha limitato quest’anno la presenza di barche straniere arrivate in Australia, ma la flotta presenta comunque tre supermaxi da 100 piedi e un gran numero di racer tra i 40 e i 60 piedi che potranno ambire alla Tattersall Cup, l’ambitissimo Trofeo destinato al vincitore overall in handicap IRC.

La partenza della Sydney Hobart è da sempre un appuntamento fisso per gli australiani, che nel loro Boxing Day (il nostro Santo Stefano) seguono la partenza in diretta TV o in affollati barbecue lungo le scogliere della Baia di Sydney.
Dopo aver lasciato la Baia, la flotta scenderà lungo la costa del Nuovo Galles del Sud per poi affrontare la traversata del temibile Stretto di Bass. Una volta in Tasmania, poi, si dovrà risalire la Storm Bay ed entrare nel fiume Derwent, dove si trovano Hobart e la linea d’arrivo della regata.

Le previsioni meteo al momento danno scenari complessi, con probabili venti meridionali che potrebbero avvantaggiare le barche medio-piccole nelle classifiche in compensato.

L’arrivo in Tasmania. Foto Borlenghi

Per i line honour la sfida sarà tra i tre 100 piedi. Il primo è il R/P 100 Black Jack (si tratta dell’ex Alfa Romeo Esimit Europa), che regata con il guidone dello Yacht Club de Monaco armato da Peter Harburg, con Mark Bradford come skipper.
C’è poi il Juan Kouyoumdjian 100 Law Connect (ex InfoTrack) di Christian Beck, con co-skipper i veterani della Volvo Ocean Race Chris Nicholson e Tony Mutter.
Il terzo 100 piedi iscritto è il Dovell 100 SHK Scallywag dell’uomo d’affari di Honk Kong Seng Huang Lee, con il veterano (24 Sydney-Hobart) David Witt come skipper.

Tra i minimaxi da segnalare il R/P 72 URM, il Botin 80 Stefan Racing, il R/P 69 Moneypenny e il R/P 66 Alive.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here